CRESCIUTI A PERDERE PALLONI IN MEZZO ALLA STRADA – Laboratorio educativo di partecipazione e cittadinanza

di

Di palloni e di strade

8 e 12 Dicembre, due giornate intense per rafforzare l’idea di fondo che guida l’impegno sul campo e la visione del Csi Reggio Calabria: il gioco e lo sport al centro di un percorso educativo efficace. Le attività, iniziate con il laboratorio educativo di partecipazione e cittadinanza “CRESCIUTI A PERDERE PALLONI IN MEZZO ALLA STRADA”, hanno visto protagonisti bambini e ragazzi del quartiere di Arghillà Nord, impegnati in giochi di strada, partite e attività di pulizia del campetto di Modenelle, unico spazio ludico presente all’interno del territorio. Il campo fu aperto ai ragazzi a partire dal Maggio scorso grazie all’operato congiunto di associazioni, Comune di Reggio Calabria, Garante Metropolitano dell’infanzia e dell’adolescenza e grazie al nostro progetto Arianna – Fuori dal labirinto. Alle attività hanno partecipato i ragazzi scouts di tutt’Italia, Rover e Scolte che stanno iniziando a riflettere sulle proprie scelte di vita e di servizio. I giovani scout hanno animato le attività con giochi e musica e la giornata è proseguita con la partita al campetto di Modenelle, precedentemente ripulito dalle squadre nate per l’occasione. Un pre-partita atipico ma dal grande significato.

Prima dell’attività di gruppo, con la testimonianza degli educatori della rete Energie di Comunità, la presentazione della Polisportiva Arghillà a Colori e amichevole con i ragazzi Rover e Scolte. In campo tante storie, volti e sogni di ragazzi troppo spesso ostaggio delle contorte logiche degli “adulti”.  La partecipazione di tutti, la rigenerazione urbana e la voglia di far giocare i ragazzi in strada e nei campetti nati nei posti più abbandonati: sono questi i pilastri su cui si è retta e si regge l’idea Csi in questo quartiere e nell’intero territorio metropolitano di Reggio Calabria.  La giornata del 12 è stata dedicata all’esordio assoluto dei ragazzi della Polisportiva Arghillà a Colori (nella categoria Open). Dopo varie esperienze sportive e tantissimi allenamenti e incontri, presso il Centro Sportivo Maestrelli di Arghilla, i ragazzi tra i 14 ai 19 anni hanno aperto la Fase Provinciale del Campionato Nazionale di Calcio a 5 Csi –  XIV Edizione del Trofeo Oratorio Cup. In campo hanno sfidato i ragazzi dell’Asd La Nostra Valle di Condofuri: significativa esperienza sportiva ed educativa dell’Area Grecanica.  Una prima assoluta che rafforza ancora di più il percorso educativo attraverso lo sport, promosso dal Csi Reggio Calabria, in collaborazione con associazioni e Istituzioni del territorio Metropolitano. Una rete educativa che va oltre un goal segnato o una partita vinta. Una rete che sta, a piccoli passi, segnando un processo di cambiamento chiaro e concreto. Il percorso, partito sei anni fa, ogni giorno riserva straordinarie sorprese e racconta di una terra che può cambiare e di ragazzi animati dalla voglia di giocare e stare bene. Ecco il MANIFESTO che ancora di più caratterizzerà il coinvolgimento di bambini, ragazzi e famiglie di questo fragile ma affascinante territorio, manifesto che non è solo una promessa, ma un vero impegno: alzare lo sguardo da terra e guidarlo verso orizzonti di speranza, per rompere gli argini di percorsi “già scritti, e disegnare per questi ragazzi infinite possibilità di riscatto.

Cresciuti a perdere palloni in mezzo alla strada qui la gallery per vedere tutte le foto dell’attività

Regioni

Ti potrebbe interessare

Giocare: un diritto di tutti!

di

Far rinascere la bellezza sommersa? Con lo sport si può!  Inizia l’opera di riqualificazione dell’area sportiva abbandonata del rione Marconi, uno spazio...

AL CSI REGGIO CALABRIA, NATALE DI SPORT E DIVERTIMENTO

di

In occasione delle festività natalizie, il Csi Reggio Calabria ha organizzato due giornate dedicate a sport e divertimento. Giovedì 28 dicembre, al...

Regoliamoci – percorso educativo Anymore Onlus

di

Regoliamoci è il percorso educativo organizzato dalla cooperativa Anymore Onlus all’interno delle attività del nostro progetto. Il percorso, iniziato a metà ottobre,...