Dont’t stop me now: AC continua fino ad ottobre

di

Don’t stop me now: AC continuerà fino all’8 ottobre 2023. Le famiglie aderenti al progetto delle 4 città capofila: Napoli, Roma, Bari e Modena avranno tempo fino all’8 ottobre 2023 per completare le uscite culturali già previste dal progetto. La richiesta di avere più tempo, accolta da Con i Bambini, soggetto finanziatore di AC nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile, è giunta a gran voce direttamente dalle circa 1000 famiglie coinvolte, desiderose di portare a termine le programmate esperienze culturali formative e divertenti.

Il commento di Ivan Esposito

La proroga è la naturale conseguenza per un progetto iniziato nel 2020, in piena pandemia, con la volontà di contrastare la povertà educativa e favorire la condivisione, in una delle epoche più difficili ed incerte per l’intera umanità. “Le nostre  famiglie avranno la possibilità di recuperare il tempo che la pandemia ha sottratto loro, quando i contagi, le quarantene e le chiusure delle attività culturali impedivano la possibilità di portare avanti il progetto con i ritmi che avevamo previsto in fase di progettazioneevidenzia Ivan Esposito responsabile nazionale del progetto.

Una sfida diversa

Dalla sfida iniziale che è stata quella di vincere la diffidenza delle famiglie in povertà educativa costruendo una motivazione lì dove, in particolare, emergevano ostacoli, logistici e di tempo, che andavano a rafforzamento di una condizione vissuta come limite – soprattutto mentale – nell’approccio a questo tipo di esperienza. Oggi, dopo oltre due anni di pratica culturale, la sfida è cambiata: la motivazione è alle stelle perché questo tipo di esperienza viene considerata non solo bella, ma decisamente necessaria, e non si intende rinunciare a nessuna occasione che Affido Culturale aveva già programmato da progetto. I mesi aggiuntivi di attività da maggio a ottobre 2023, complice anche la bella stagione, saranno essenziali per andare a completamento delle esperienze, ma anche per definire le oggettive formule di prosieguo di AC nei singoli territori.

Da Napoli la testimonianza dei coordinatori

Ora le famiglie hanno visto il bello e il desiderio di poterlo raggiungere, ne sono certa, non si fermerà difronte alle difficoltà, che permangono extra progetto, sia di tipo logistico che organizzativo” – racconta Nunzia Ruggiero di Con la Mano del Cuore che ha coordinato tra le altre, in particolare le uscite culturali delle famiglie di Scampia, a Napoli – “A loro dico sempre che ormai Affido Culturale ha creato una comunità di persone su cui contare per attivarsi – anche personalmente – nella ricerca e realizzazione di esperienze di fruizione culturale. Pertanto le famiglie del progetto dovranno imparare a sperimentare anche l’autonomia dell’esperienza culturale, mentre azioni di comunità e istituzionali saranno fondamentali per consentire nuovi interventi di Affido Culturale nei tanti nuovi nuclei familiari che desiderano essere travolti dall’esperienza del bello”.

AC come rete nazionale in crescita

In poco più di due anni il progetto si è diffuso da quattro a undici città: da Nord a Sud, passando per le Isole. Ad oggi AC è attivo oltre a Napoli, Roma, Bari e Modena, dov’è nato grazie al partenariato guidato dal Pio Monte della Misericordia, anche a Milano, Teramo, Cagliari, Arezzo, Andria, Palermo ed a breve anche a Venezia, dove AC è stato finanziato da enti pubblici e/o privati. Il progetto avrà a disposizione ancora sei mesi e questo tempo aggiuntivo servirà a completare l’opera di disseminazione del progetto in ulteriori città. “Il lavoro di disseminazione dimostra come da un lato c’è un problema di diffusione di fruizioni culturali dei bambini che riguarda tutte le arti: dalla musica, al teatro, alle arti figurative e include in qualche modo anche le scienze” – evidenzia Ivan Esposito – “Dall’altro lato dimostra che la formula dell’Affido Culturale è leggera dal punto di vista organizzativo e molto efficace dal punto di vista relazionale e psicopedagogico. E proprio per questo Affido Culturale sta gemmando e continuerà a gemmare in tutta Italia”.

Ti potrebbe interessare

Educazione e intrattenimento con Scienza Divertente a Roma

di

Affido Culturale a Roma rappresenta anche l’occasione per condividere un percorso di avvicinamento alla cultura scientifica con un approccio esperienziale e divertente,...

Affido Culturale – Dove nasce il fenomeno del bullismo?

di

  Affido Culturale è un progetto nazionale selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo della povertà educativa. Tale iniziativa si propone...

Affido Culturale Modena incontra Bruna

di

Questa settimana abbiamo incontrato una bella persona che è diventata testimone di Affido Culturale! Bruna vive a Modena con le sue figlie,...