Una rete di solidarietà a Milano per contrastare la dispersione scolastica

di

Sono mesi di attività intensa alla Scuola della Pace di Milano; le richieste di sostegno scolastico per i minori aumentano e con queste gli accordi firmati con le famiglie dei minori. Per questo, i volontari di Valori in Circolo si stanno confrontando con altre realtà di quartiere per rispondere meglio alle esigenze dei tanti minori incontrati.

Dall’ottobre di quest’anno, quando sono riprese le attività della Scuola della pace, i volontari di Valori in Circolo hanno infatti firmato circa 60 accordi con le famiglie dei minori (tra 6 e 14 anni) per il sostegno scolastico, oltre al sostegno per i materiali scolastici. Grazie anche al Progetto, infatti, i bambini vengono regolarmente al doposcuola per studiare. Allo stesso tempo, i volontari si stanno impegnando per conoscere maggiormente anche le famiglie attraverso momenti di visite nelle loro case e le feste di compleanno organizzate presso la Scuola della pace. Un approccio integrato alle attività del doposcuola, infatti, è ciò che contraddistingue il progetto: includere tutta la comunità educante nel processo di crescita del bambino favorisce la sua crescita personale e previene la dispersione scolastica.
In tutto questo, è anche prezioso l’aiuto fornito dalla Rete QuBì, un programma triennale grazie al quale, attraverso le attività delle reti di quartiere, si contrasta la povertà infantile a Milano. Insieme a questa realtà e agli altri doposcuola presenti sul territorio, i Volontari di ViC stanno avviando un discorso ampio che li porta a ragionare insieme su come comportarsi di fronte a determinate situazioni o anche rispetto ai singoli casi di minori più fragili, con i disturbi e difficoltà di apprendimento. La collaborazione con queste realtà nasce, infatti, dalla condivisione dell’importanza di aiutare i bambini a relazionarsi con gli altri e sulla necessità di seguirli nel gioco, sostenendoli ed educandoli alla pace e alla solidarietà con i più fragili.

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, poi, i volontari stanno cominciando a organizzare le attività per regalare un Natale magico ai bambini del doposcuola; una festa all’insegna dell’integrazione e dell’inclusione perchè ogni bambino trovi, alla Scuola della Pace, una seconda casa allegra e accogliente.

Regioni

Ti potrebbe interessare

A Milano, grazie a ViC bambini e famiglie si preparano al rientro a scuola

di

Il rientro a scuola in presenza è stato vissuto con molto entusiasmo dai bambini della scuola della pace di Milano. La riapertura...

Voci dalla Bosnia. Le vite al limite dei profughi di Bihać.

di

Continua il percorso di sensibilizzazione di Valori in Circolo per una solidarietà globale. Il 28 febbraio si è tenuto su Zoom il...

“A Milano abbiamo tutto, ma in Africa no! Dobbiamo fare qualcosa!” – Amir, 9 anni, spiega il significato del Rigiocattolo

di

Dopo un anno di stop per via dell’epidemia di Covid-19, “il Rigiocattolo per l’Africa” torna in piazza a Milano. L’iniziativa – nell’ambito...