A San Cipriano c’è un Villaggio “gentile”

di

Coltiviamo Gentilezza” è un progetto che diffonde la cultura delle emozioni e dell’empatia. Una sociologia pedagogica positiva per contrastare la violenza in tutte le sue forme e per sensibilizzare piccoli e grandi a dire, pensare, sentire e agire nell’ottica del “io sono per”.

Grazie a “coltiviamo gentilezza” i cittadini, piccoli e grandi, sono coinvolti direttamente in progetti, eventi e laboratori con continuità e per diffondere una cultura della gentilezza, fin da piccoli.

Dal 2019, durante la settimana che include il 13 novembre, in cui ricorre la Giornata Mondiale della Gentilezza, si coltivano emozioni, condivisione ed empatia, grazie alle iniziative dll’omonimo Festival diffuso in tutta Italia.

E la gentilezza è arrivata anche al nostro Villaggio per Crescere di San Cipriano d’Aversa!

Il Villaggio Gentile
“Abbiamo scoperto il Festival della Gentilezza lo scorso anno, grazie a Margherita, una volontaria che è venuta più volte al nostro Villaggio per far scoprire a piccoli e grandi il mondo delle piante da orto” racconta Nicola, coordinatore del Villaggio a San Cipriano d’Aversa (CE). “Così per questa seconda edizione abbiamo deciso di partecipare, perché siamo convinti che la gentilezza sia una pianta da coltivare con cura e costanza”.

Un dono a casa
Le restrizioni non hanno fermato gli abitanti del Villaggio e così, Nicola e i suoi “aiutanti”, di casa in casa, hanno consegnato alle bambine e ai bambini un segno concreto di affetto. “Abbiamo pensato che un dono a domicilio, per i nostri piccoli abitanti, fosse il miglior gesto gentile che potessimo fare” commenta Nicola.

Ai più piccoli (i fedelissimi trenta!) abbiamo regalato sei matitoni colorati e un libro, ai più grandicelli, l’intramontabile e meraviglioso gioco creativo dei chiodini e un libro e i più vecchietti (6 anni) hanno ricevuto un mini kit da orto e un libro.

Ai nostri bimbi “speciali” abbiamo regalato un libro … speciale!

Antonella e Francesco, aiutanti gentili e preziosi
Antonella, la nostra super-mamma, è stata rifornita di carta da regalo, una diversa per ognuna delle tre fasce di età, nastri colorati, etichette con il logo del Villaggio, scotch ( ci vuole sempre) e ha preparato con gentilezza tutti i pacchetti.

E poi, insieme a super Francesco, hanno fatto alcune consegne, data la vicinanza di casa.

Le “ricompense” più belle: i sorrisi delle bambine e dei bambini
“Abbiamo scelto di fare dei piccoli doni, ricolmi di affetto” conclude Nicola, che è ancora impegnato a fare le ultime consegne.
“Siamo stati ampiamente ricompensati dai sorrisi, dalle vocine e dai gridolini dei nostri piccoli amici. È proprio vero che la gentilezza è una pianta che va curata con costanza affinché il mondo diventi più bello”.

Nicola Caracciolo, Elisa Maria Colombo

Regioni

Ti potrebbe interessare

Diario di Un Villaggio in ogni Casa | 13- 17 aprile

di

Un Villaggio per Crescere a Torino Irene e Giusi, educatrici al Villaggio per Crescere di Torino hanno chiesto a piccoli e grandi...

Al Villaggio per Crescere di Torino si incontrano i rappresentanti della comunità educante

di

A Torino il Villaggio per Crescere è ormai un punto di incontro, in cui fermarsi e costruire il futuro del quartiere. Siamo...

A Napoli c’è una comunità attorno al Villaggio

di

Dalla palestra alla gioielleria, i commercianti si stringono attorno al bisogno di spazi come Un Villaggio per Crescere di Napoli,  e invitano...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK