L’agricoltura urbana che promuove la coesione sociale

di

La bella stagione riattiva una delle collaborazioni più riuscite di Thub06, quella che negli scorsi due anni è riuscita a coinvolgere le famiglie accompagnate dai nostri servizi in una serie di attività all’aperto. RE.TE. Ong ha accolto i nostri bimbi e i loro genitori, infatti, per sottolineare l’importanza della dimensione outdoor nel processo di crescita della fascia dagli 0 ai 6 anni, un benessere che si riverbera anche sugli adulti accompagnatori grazie alla relazione diretta con la natura e alla sintonia creata dal trascorrere tempo di qualità insieme.

RE.TE. Ong opera per l’affermazione dei diritti sociali ed economici, per lo sviluppo dell’occupazione e per la salvaguardia dell’ambiente, favorendo la conservazione del patrimonio ambientale e promuovendo azioni di cooperazione ecologicamente, socialmente e culturalmente sostenibili.

Agrobarriera è il programma di agricoltura urbana e sociale che RE.TE. Ong sviluppa dal 2015 sul territorio torinese, in particolare nel quartiere Barriera di Milano, grazie al sostegno di un progetto europeo, insieme ad altri due spazi: sul tetto di un punto vendita di una grossa catena di distribuzione in via Bologna e, con alcuni studenti, presso il Centro Interculturale della Città di Torino. Il recupero di aree urbane dismesse o sottoutilizzate sta contribuendo a promuovere l’agricoltura urbana come strumento di sviluppo di comunità, con l’obiettivo di perseguire il benessere psicofisico della popolazione, l’inclusione sociale, la sensibilizzazione ad uno stile di vita sostenibile e il contrasto alle diverse forme di povertà, soprattutto quella educativa.

Entrando nello spazio del “Boschetto”, come è meglio noto in zona, dove alcune attività di Thub06 e Thub06 Delivery hanno trovato casa soprattutto nei mesi estivi, ci si immerge in un paesaggio urbano insolito e gioioso, in cui attraversare gli orti collettivi, chiacchierare con gli abitanti del quartiere, osservare i bambini che imparano ad interagire con le piante o partecipano ai laboratori formativi, contribuire alle iniziative di lotta allo spreco alimentare e per incoraggiare il riciclo creativo.

La sfida che è stata avviata dalla RE.TE. Ong nelle ultime settimane è quella di estendere anche negli spazi privati questo spirito di condivisione e di cura, educando ad una diversa cultura del cibo grazie alla quale sia comprensibile il valore che sta dietro ciò che portiamo in tavola tutti i giorni. Proprio il lockdown, inoltre, ha dimostrato quanto la relazione con la terra sia terapeutica; dunque l’iniziativa dell’Orto in cassetta, grazie al quale è possibile produrre fino a 6-7 Kg di verdura sui propri balconi, risulta particolarmente generativa.

Il progetto che, invece, vede una più stretta collaborazione con il progetto Thub06 ha previsto la distribuzione di Kit di panificazione per 18 famiglie, le quali hanno ricevuto una cesta di lievitazione, del lievito madre, le farine della Social Farm Panacea e un pamphlet con suggerimenti sui migliori metodi di panificatori.

« Lo scopo – come dice Giuseppe Deplano, educatore RE.TE. Ong – è allenare una nuova generazione di piccoli panificatori, in grado di assorbire una cultura del cibo sano e comprendere l’importanza delle materie prime, come ad esempio le farine non lavorate provenienti dal territorio »

Grazie ad una serie di video tutorial, bimbi e genitori che hanno ricevuto il kit con le materie prime con una consegna individuale casa per casa, potranno sperimentare insieme e ritrovare anche un’atmosfera domestica più intima e collaborativa, mentre la seconda parte dell’iniziativa, nei prossimi mesi, prevede di richiamare tutti i destinatari dei kit ed invitarli all’inaugurazione del Forno Sociale Spiga al Boschetto – un forno comunitario frutto di una co-progettazione con un team di tecnici, panificatori e ortolani. Imparare a cuocere il pane preparato a casa sarà un’ulteriore occasione di incontro e di scambio intergenerazionale per chi vorrà utilizzare il grande forno a legna; un altro tassello anche per il nostro progetto, nella tensione costante a creare reti e relazioni intorno alle famiglie beneficiarie e dimostrare che crescere insieme significa crescere meglio.

 

RE.TE. Ong
via Norberto Rosa 13/A
tel. 011 7707388

reteong@reteong.org
https://www.reteong.org/
https://www.facebook.com/ongRete

 

Liberitutti scs
Via Lulli 8/7, Torino 10148
tel. 011 19741757

thub06@coopliberitutti.it
http://www.coopliberitutti.it/thub06/ 
https://www.facebook.com/thub06/
https://www.facebook.com/LiberiTuttiCooperativaSociale/ 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Cos’è che fate il mercoledì pomeriggio?

di

Qualche tempo fa, aspettavo fuori dalla scuola per il consueto colloquio con le maestre: pensavo di parlare di come si comportava mio...

Thub06 e le azioni di empowerment per le famiglie

di

Thub06 trova al suo interno uno spazio dedicato ai genitori che sono in cerca di un lavoro e che, alle problematiche del...

Opportunità per grandi e piccini alla Casa nel Parco – la Casa del Quartiere a Mirafiori Sud

di

  “L’obiettivo è fare in modo che in nostri spazi divengano luoghi di tutti e per tutti, luoghi in cui si rispettano...