MURALES, BARBONAGGIO TEATRALE E “NUOVI” STRUMENTI MUSICALI: PROSEGUE A LECCE IL PROGETTO STORIE CUCITE A MANO

di

In Piazzale Bologna a Lecce riprendono le attività di Storie Cucite a mano, progetto triennale di prevenzione del disagio e di promozione del benessere per bambini e bambine tra i 5 e i 14 anni e per le loro famiglie, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, che coinvolge in Italia anche le città di Moncalieri e Roma e sul territorio salentino una fitta rete di partner guidati dall’associazione Fermenti Lattici. Da martedì 19 a martedì 26 ottobre, grazie alla collaborazione con la Parrocchia di San Giovanni Battista e il Comune di Lecce, un gruppo di artiste e artisti dell’associazione 167/B Street lavorerà alla realizzazione di un murales a pavimento, un percorso-gioco per le bambine e i bambini del quartiere. Il cantiere sarà “aperto” (19/20/21/25/26 ottobre – ore 10/14 – 16/18 e 22 ottobre 10/13) per consentire la partecipazione e la collaborazione di adulti e piccoli. Grazie all’azione “Community Worker“, un laboratorio per adulti e bambini, di Storie Cucite a mano, infatti, prima della pausa forzata dalle restrizioni a causa della pandemia, Piazzale Bologna è già stato interessato da una serie di piccoli interventi di rigenerazione sociale. Adesso arriva finalmente l’atteso momento del nuovo murales “orizzontale”, in un quartiere nel quale dal 2017, grazie ad un’intesa nata dal basso fra il laboratorio 167/B street, la Parrocchia San Giovanni Battista e Arca Sud Salento, sono stati realizzati dieci murales monumentali su altrettante facciate di palazzi, oltre a numerosi interventi artistici. Negli anni i muri della zona 167 b hanno ospitato le opere di artiste e artisti come Millo, Mantra, Chekos’Art, Medianeras, Dado, Etnik, Sabotaje Al Montaje, Dimitris Taxis. Questa volta il murales è stato pensato per essere guardato dall’alto e per essere fruito dalle bambine e dai bambini. Il processo creativo è aperto dunque a tutti coloro i quali vogliano impegnarsi attivamente nella sua realizzazione.

La Parrocchia di San Giovanni Battista, inoltre, fino al 22 ottobre ospita un laboratorio gratuito dedicato alla pratica del barbonaggio teatrale, destinato alle bambine e ai bambini (dagli 8 agli 11 anni), guidato dall’attrice Francesca Russo. Il laboratorio rientra nell’undicesima edizione del Barbonaggio Teatrale Collettivo, progetto artistico promosso da Nasca Teatri di Terra, compagnia salentina fondata e diretta dall’attore e regista Ippolito Chiarello, con il sostegno della Regione Puglia, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, con il patrocinio del Comune di Lecce e dall’Associazione Nazionale Critici di Teatro e in collaborazione, tra gli altri partner, proprio con il progetto Storie Cucite a mano.

Dopo un appuntamento con numerosi ospiti previsto sabato 23 ottobre al Convento dei Teatini, domenica 24 ottobre dalle 17 alle 19 alla Trax Road, parco urbano tra le due zone 167, il Barbonaggio teatrale collettivo sul tema “Ti racconto un sogno” si concluderà con l’esibizione dei partecipanti ai due laboratori (oltre a quello per i più piccoli è attivo anche un percorso per gli adulti a cura di Ippolito Chiarello).

Infine, sempre nell’ambito di Storie cucite a mano, il 22 ottobre (dalle 16:30 alle 18:30) nell’Acchiappalibri di Lecce si conclude il Laboratorio di musica e costruzione di strumenti per bambine e bambini a cura del percussionista Vito De Lorenzi, promosso nel programma de La Festa di Uasc!. Il laboratorio in tre lezioni (dai 6 ai 12 anni) ha come principale obiettivo quello di realizzare strumenti musicali artigiani, semplici e in alcuni casi complessi, assemblando e rimodellando materiali di riciclo di uso quotidiano (bottiglie in plastica, bicchieri di yogurt, cannucce, elastici, guanti in lattice e molto altro). Il percorso si concluderà domenica 24 ottobre dalle 19 alle Officine Cantelmo, durante la serata finale della Festa, con una piccola esibizione con gli strumenti realizzati.

Storie Cucite a mano coordinato dalla Cooperativa Sociale Educazione Progetto di Torino (capofila), dall’Associazione 21 luglio Onlus di Roma e da Fermenti Lattici di Lecce, con il monitoraggio della Fondazione Emanuela Zancan e la comunicazione a cura della Cooperativa Coolclub, coinvolge numerosi partner nei vari territori. Oltre alle amministrazioni comunali di Moncalieri e Lecce e all’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello e La Loggia, il progetto vede tra i partner Associazione Teatrulla, Coop. Soc. Pg. Frassati, Istituto Comprensivo Statale “Santa Maria” (Moncalieri), Associazione Garofali Nexus, Digiconsum, Istituto Comprensivo Giovanni Palombini, Fondazione per l’educazione finanziaria e al risparmio, In.F.O.L Innovazione formazione orientamento e lavoro (Roma), Casa Circondariale di Lecce, AbCittà società cooperativa sociale onlus, Istituto Comprensivo “P. Stomeo – G. Zimbalo”, Principio Attivo Teatro, PSY Psicologia e Psicoterapia cognitiva integrata (Lecce).

Il progetto Storie Cucite a Mano è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.conibambini.org.

Storie cucite a mano / Lecce
340.4722974 / 347.0094900
lecce@storiecuciteamano.it

Ti potrebbe interessare

LA RETE SIAMO NOI: CONDIVIDI IL TUO WIRELESS

di

Storie cucite a mano, progetto selezionato dall’impresa sociale “Con i Bambini” – nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile,...

COLLA, CARTA E FORBICI: INVITO A PRANZO PER UCCELLINI

di

Vorreste invitare a pranzo sul vostro balcone gli uccellini? Per “Colla, carta e forbici” di Storie cucite a casa, Sara vi mostra...

A MONCALIERI UN INCONTRO PER PRESENTARE “FAMIGLIA SU FAMIGLIA”

di

Scrivere una storia a tante mani, mettendo al centro l’importanza delle relazioni, rafforzando la solidarietà tra famiglie e accrescendo l’autostima dei grandi...