Sportello di Metodo di studio, scuola media 2021-2024

di

Figura esperta Serena Bartoli

Lo Sportello di Metodo di studio si è tenuto presso l’IC Via N. M. Nicolai – Scuola secondaria di primo grado statale Tino Buazzelli e biblioteca Aldo Fabrizi

Lo sportello di Metodo di Studio  è destinato in particolare agli studenti che presentano difficoltà ad assimilare i contenuti in modo ragionato e consapevole e a rielaborarli compiutamente e con modalità personali.   

Nell’anno scolastico 2021/22 lo sportello si è svolto online con un discreto numero di utenti, alcuni saltuari altri più costanti, con i quali è stato possibile costruire un percorso.

Invece nell’anno scolastico 2022/23 lo sportello si è tenuto in presenza, in orario mattutino alla SMS Tino Buazzelli, da ottobre (ultima settimana) 2022 a maggio 2023, il martedì dalle 10 alle 12; mentre in orario pomeridiano solitamente il mercoledì alla Biblioteca Aldo Fabrizi e alla scuola N. Nicolai.

Nel presente anno scolastico 2023/24 lo sportello di metodo è stato offerto solo in orario mattutino il Lunedì in due diverse fasce orario 10/12 e 12/14 nelle sedi dell’anno precedente.

Gli studenti che normalmente ricorrono allo sportello di metodo vengono mossi da diversi fattori: perché sollecitati dagli insegnanti, per  curiosità, per ansia da prestazione, alcuni non sanno neppure identificare il loro reale bisogno.

Durante gli incontri alcuni studenti hanno preso coscienza del fatto che lo studio non è un’attività casuale, ma richiede l’uso di strategie e l’impiego di energie in modo mirato. Ma è pur vero che trasformazioni radicali nel metodo di studio non si verificano facilmente: esiste negli studenti una sorta di attaccamento alle proprie abitudini e acquisire la consapevolezza che non sono adeguate non significa automaticamente cambiarle.  Sembra che per gli studenti sia più agevole apprendere un sistema che permetta loro di evitare lo studio (cosa che mi è stata più volte richiesta), anziché affrontare le difficoltà che comporta. E’ più facile per loro passare per vagabondi o incapaci, anziché modificare prassi e abitudini mentali che si rivelano inefficaci. Anche quando vengono proposti altri sistemi di apprendimento si sentono soli e non adeguati ad affrontare lo sforzo a cui comunque sono chiamati.

La metodologia prevista si basa su  colloqui preferibilmente individuali o, se necessario, in piccoli gruppi di 2-3 studenti, che servono a far riflettere  ciascun allievo sull’organizzazione tipo della sua giornata, sulle certezze e incertezze (“so che cosa so fare, non so bene che cosa so fare, so fare se, non so fare se…”), sulle risorse e sui punti  di debolezza  di ciascuno.

Inoltre nello sportello di metodo

Viene successivamente proposto un itinerario per affrontare la lettura – studio che insiste sulle diverse strategie di lettura (orientativa, analitica, selettiva) fornendo  nel contempo suggerimenti indispensabili per migliorare la capacità di attenzione e di memorizzazione.

Un particolare rilievo viene  dato al controllo personale dell’apprendimento, facendo riflettere i ragazzi da un lato sulle loro “illusioni cognitive” (la sensazione di sapere, la  sensazione di ricordare), dall’altro fornendo indicazioni concrete sulla funzione e le modalità del ripasso, su come strutturare un periodo di studio efficace, definendo tempi, interruzioni e pause rigeneratrici.

Proprio a tal fine nell’anno scolastico 2023/24 durante il  primo incontro è stato somministrato un questionario per individuare lo stile cognitivo prevalente di ciascun studente in base al quale suggerire delle strategie di apprendimento mirate (es.: tipologie di appunti, uso di evidenziatori, schemi con simbologie convenzionali, ripetizione verbale, ristrutturazione delle informazioni sui libri di testo), indispensabili per un metodo di studio personalizzato. Questo ha anche consentito di riflettere insieme a loro se si riconoscessero nello stile segnalato dal test ( quasi sempre si è riscontrata una corrispondenza) e quindi di agevolare il processo metacognitivo sulla conoscenza di sè.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Le basi della grafica pubblicitaria

di

Esperienze creative: le basi della grafica pubblicitaria In questo laboratorio cominceremo a giocare con la grafica e il suo utilizzo per arrivare...

Laboratorio di Grafica pubblicitaria, scuola elementare 2022-2023

di

Figure esperte Keite Ravello, Eleonora Ravello Il Laboratorio di grafica pubblicitaria si è tenuto presso l’IC Via N. M. Nicolai – Scuola...

Supporto alla genitorialità

di

Lo sportello di Supporto alla genitorialità FASCIA D’ETÀ: Adulti TIPOLOGIA: genitori, familiari, tutori e affidatari di alunni in istituto di istruzione 1...