San Giovanni Rotondo, al via gli Open Day per conoscere il Fab Lab Sociale

di

Hanno preso il via questa mattina negli spazi del FAB LAB “Rob.in” dell’istituto comprensivo “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo, le attività formative destinate alla Comunità Educante previste nell’ambito del progetto “Rob.in – Robotica educativa inclusiva per minori con Bisogni Educativi Speciali”. L’iniziativa è organizzata da Cantieri di innovazione sociale, partner del progetto promosso dalla cooperativa sociale europea ESCOOP e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. I percorsi di formazione – del tutto gratuiti – sono rivolti a giovani, alunni/e, educatori, docenti/professori, genitori, operatori di ETS, cittadini e sono focalizzati sul tema “Discipline STEM & Robotica educativa”, sullo sviluppo e l’utilizzo di ambienti di apprendimento inclusivi basati su tecnologie robotiche.

Dal 16 al 20 ottobre, quindi, il FAB LAB dell’I.C. “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo accoglierà la mattina i tre istituti superiori della città di San Pio (“M. Immacolata”, “M. Lecce”, “L. Di Maggio”) per gli Open Day gestiti e condotti da ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, calibrandoli sulle competenze dei partecipanti. L’attività formativa gratuita del pomeriggio, invece, è destinata ai docenti di ogni ordine e grado che nelle giornate del 17, 18 e 19 ottobre, sempre guidati dagli esperti di ENEA, potranno partecipare ai laboratori su: robotica; linguaggi di programmazione e ambienti di sviluppo; laboratorio di programmazione Python; intelligenza artificiale; microcontrollori prototipazione e piattaforme di sviluppo. Per info e iscrizioni: 0882.602933- 328.2090306.

«Le attività formative mirano a costruire nei formandi competenze per una didattica su problemi e progetti reali, promuovendo attività con un forte riferimento alla creatività e alla progettualità innovativa, che sfruttino le tecnologie digitali per sviluppare nei minori anche relazioni significative con i pari e con gli adulti di riferimento» spiega Marco Sbarra, direttore di ESCOOP e coordinatore del progetto “Robin” che ha la finalità di agganciare i minori a rischio di abbandono scolastico precoce o in dispersione scolastica, in particolare minori con Bisogni Educativi Speciali, e le loro famiglie, attraverso le attività e le metodologie della Robotica educativa inclusiva per prenderli in carico e creare le condizioni per riportarli a scuola.

La rete di “Rob.in” sostenuta da Con i Bambini è composta da ESCOOP – European Social Cooperative – Cooperativa Sociale Europea – sce (ente capofila del progetto); Comune di Cerignola, Associazione Europea Solidale ONLUS; Cantieri di innovazione sociale impresa sociale Società cooperativa sociale; ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; I.C. “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo; I.P.S. “Cabrini” di Taranto; I.C. “Don Bosco Battisti” di Cerignola; Iress Soc. Coop; Naps Lab srls.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Taranto, oltre cento studenti ai “Laboratori Digitali” promossi da Europa Solidale

di

Oltre cento studenti e studentesse dell’I.P.S. “Cabrini” di Taranto hanno seguito con attenzione le lezioni, imparando a creare con la tecnologia divertendosi, partecipando in modo...

Cerignola, più di 250 minori ai “Laboratori Digitali” promossi dal CERCAT

di

Oltre duecentocinquanta minori (in particolare studenti e studentesse dell’I.C. “Don Bosco Battisti” di Cerignola) hanno partecipato ai Laboratori Digitali, imparando a creare con la tecnologia,...

I Segni di comunità di “Non sono un murales” raffigurati al CERCAT di Cerignola

di

I Segni di comunità hanno lasciato la loro traccia anche a Cerignola. Merito dell’opera di street art “Non sono un murales” inaugurata negli...