No War: ragazzi salernitani e ucraini dell’IC Calcedonia dicono no alla guerra

di

Mercoledì 13 aprile alle 15.00 la diretta della web radio del progetto “Panthakù. Educare dappertutto” dall’IC Calcedonia

 

Diceva Jim Morrison che un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra. E mai come in questo momento storico sarebbe bello se la musica riuscisse a fermare le bombe.

“No war” è il tema della diretta della web radio dalla scuola Calcedonia che andrà in onda mercoledì 13 aprile alle 15 sulla piattaforma spreaker di “Panthakù. Educare dappertutto”, il progetto con capofila Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini, selezionato da Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

L’apertura è affidata alla speaker Anna, che chiarirà subito che i conflitti non sono partite di calcio e che quindi le tifoserie sono inutili ed inopportune, perché a farne le spese sono sempre gli indifesi, come testimonierà Denis, uno dei profughi giunto a Salerno da una delle città più martoriate, Odessa.

L’emozione resta alta con Elena, che avrà il compito di cantare “Perché proprio a me”, la canzone che ha composto per il popolo ucraino. Adriano, invece, attraverso un editoriale molto preciso e profondo, illustrerà come andrebbe spiegata la guerra, per poi lasciare il testimone a un momento di leggerezza con Andrea e la sua curiosa storia del fantasma di Kiev e le avventure di Barbascura.

Breaking news direttamente dall’Ucraina con David e ancora qualche lacrima per la struggente lettera che Desirèe leggerà per la sua amica rimasta bloccata in Ucraina. Le note finali sono per Tina, con il suo diario di guerra e pace, dedicato alla resistenza della sua famiglia e del suo popolo in un momento così complicato.

Se tutte le dirette di Panthakù sono da non perdere, questa lo è ancora di più. Perché saranno i teen a suggerire agli adulti gli orrori della guerra e perché lo faranno sia i ragazzi italiani che quelli ucraini, uniti in un grande abbraccio che parla di solidarietà, di inclusione e di speranza.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Chiara Coda dell’IC Denza e i ricordi della webradio Panthakù durante il lockdown

di

Chiara dell’istituto comprensivo Denza di Castellammare di Stabia sarà di nuovo tra i partecipanti al laboratorio di webradio di Panthakù: tra interviste...

Lasciate fare a me! Così gli studenti diventano prof con Panthakù

di

Dalla timidezza iniziale alla padronanza della telecamera: i successi degli alunni di Panthakù a conclusione del percorso di teatro e danza con...

Prima puntata “La classe non è acqua” rubrica de “I mercoledì di Panthakù”

di

Successo per la prima puntata de “I mercoledì di Panthakù”. Prossimo appuntamento il 7 aprile   E’ ascolto la parola chiave che...