Lo stimolo di Olivetti tra i tanti laboratori attivati nel Canavese

di

Sono davvero tante le opportunità che progetti come Movi-Menti, nelle sue diverse declinazioni, permettono di realizzare a vantaggio delle comunità locali. Nelle cinque regioni in cui il progetto è attivo vengono portate avanti azioni comuni. In questo periodo le principali si riassumo nelle Movi-Azioni Ingegnosa-Mente e Sportiva-Mente. Oggi vi parliamo dell’esperienza e delle ultime attività nel Canavese, in Piemonte.

Nel mese di novembre 2019, presso le classi dell’Istituto Comprensivo di Pavone Canavese, sono partiti i laboratori STEAM proposti nell’ambito del progetto Movi-Menti – Azione Ingegnosa-mente – condotti dalla Cooperativa Sociale Alce Rosso, dal Laboratorio Museo Tecnologicamente e da Epicentro. Per quanto riguarda Alce Rosso, i laboratori vedono coinvolte 12 classi della scuola primaria e 3 della scuola secondaria di primo grado per un totale di circa 300 studenti partecipanti. La scelta delle insegnanti si è orientata verso attività di cinema, fumetto, arte e immagine, musica, danza e movimento, yoga per un totale di 96 ore di laboratorio che termineranno nel mese di maggio 2020.

Al contempo il laboratorio Museo Tecnologicamente sta portando avanti i laboratori Microninja“, il primo computer di Olivetti a misura di bambino per giocare e imparare in modo sicuro; “Robot Arduino”, con la scheda elettronica programmabile Arduino, ideata e sviluppata a Ivrea, usata in ambito didattico, hobbistico e professionale; “La fabbrica delle storie” per creare in modo artigianale un piccolo cartone animato, abbozzando una storia (story-board) ed inventando personaggi di carta e plastilina e, infine, “Il selfie parlante”, un laboratorio rivolto alla fotografia ma anche alla pubblicità e alla comunicazione delle immagini. Nel corso dell’estate hanno partecipato ai laboratori 273 bambini. Nel corso dell’anno scolastico 2019-2020 parteciperanno oltre 500 ragazzi.

Epicentro propone invece laboratori in orario extra-scolastico su attività di cooperazione e apprendimento in piccolo gruppo usando stimoli diversi: musica, teatro, libri e lingue straniere.

In contemporanea alle attività che stimolano e sfidano i ragazzi sul piano cognitivo, Movi-Menti Piemonte, grazie alla partnership con le associazioni sportive, porta avanti l’azione Sportiva-mente nella scuole del territorio, lavorando con circa 400 bambini e ragazzi tra i 5 e i 12 anni.

L’obiettivo è offrire alle scuole e classi canavesane cicli di 6 lezioni per sviluppare le abilità motorie degli alunni e in parallelo le capacità di collaborare e lavorare in gruppo. Attenzione particolare è stata data ai bambini dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia (5 anni), avviandoli precocemente all’attività sportiva di squadra a in corso sportivo, per rafforzare le abilità di base e accrescere il proprio bagaglio motorio per trovare piacere nel fare sport e nello stare in gruppo.

Ti potrebbe interessare

Movi-Menti Piemonte: un’estate di servizi e risposte ai territori

di

Sono tante le storie raccolte che siamo felici di raccontarvi. Ecco come cresce una comunità educante tra sinergie, integrazione, osservazione, interazione e...

Presentato Movi-Menti, 50 partner e 5 regioni insieme per i bambini e per formare comunità educanti

di

Un progetto che nasce dal basso e dalla stretta collaborazione tra Fondazioni di comunità, cooperative sociali e consorzi di cooperative di riferimento...

Nasce Cactus Film Festival, dedicato a bambini e ragazzi

di

In Italia sta nascendo un nuovo festival del cinema e in questa prima fase le scuole sono invitate ad iscriversi, per rendere...