L’università di Salerno a supporto delle scuole: formazione docenti e attività sperimentali

di

L’UNIVERSITÀ DI SALERNO A SUPPORTO DELLE SCUOLE

Il gruppo di ricerca del Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Salerno ha organizzato, nell’ambito del progetto “Seconda stella a destra, questo è il cammino – Mentori per la resilienza”, quattro Corsi di Formazione a distanza di 30 ore per insegnanti e docenti curricolari di 5 istituti scolastici di ogni ordine e grado (dalla scuola dell’infanzia alla scuola secondaria di secondo grado) della Regione Campania.

I corsi coordinati della prof.ssa Paola Aiello e sotto la responsabilità scientifica del Prof. Maurizio Sibilio, sono stati patrocinati dal Garante per la Disabilità della Regione Campania, il dott. Paolo Colombo.

I CORSI DI FORMAZIONE

INCLUSIONE E DIDATTICA

I primi due corsi di formazione, intitolati “Includere ai tempi del post COVID-19: una nuova sfida per la scuola?”, sono stati svolti tra ottobre e dicembre 2020. Gli Istituti coinvolti in questa fase sono stati l’ISISS Gregorio Ronca di Solofra (AV), l’ICS Domenico Cimarosa di Aversa (CE) e l’IC Calcedonia di Salerno (SA).

I due corsi successivi, dal titolo “La didattica tra tradizione e innovazione per lo sviluppo delle competenze trasversali in contesti inclusivi”, hanno avuto inizio a marzo 2021 e termineranno a maggio 2021. I due Istituti coinvolti sono l’I.C.S. Gennaro Barra e l’I.C. San Tommaso D’Aquino, scuole partner del progetto ‘Mentori’.

Le lezioni, caratterizzate da momenti di confronto e di dibattito con i docenti, si sono concentrate su svariati temi: dai principi chiave dell’inclusione all’utilizzo delle tecnologie per favorire la partecipazione di tutti gli alunni, dal pensiero creativo e critico ed il suo legame con la philosophy for children all’individuazione di strategie didattiche inclusive volte a promuovere lo sviluppo di abilità trasversali necessarie per l’acquisizione delle competenze STEM, socio-emotive e di cittadinanza.

Oltre 100 docenti hanno avuto occasione di esprimere le loro preferenze in merito agli argomenti da trattare, sulla base delle esigenze emerse durante questo periodo caratterizzato dalla pandemia.

ATTIVITà SPERIMENTALI

LE ATTIVITà ALL’INTERNO DELLE DUE NUOVE SCUOLE PARTNER

In parallelo ai corsi di formazione, circa 25 docenti curricolari e docenti specializzati sul sostegno dall’I.C.S. Gennaro Barra e dall’I.C. San Tommaso D’Aquino hanno aderito ad un’attività sperimentale finalizzata ad affiancare i docenti interessati  nella realizzazione di materiali didattici strutturati sulla base di bisogni, di difficoltà e di disabilità specifiche, atti, quindi, a favorire la piena partecipazione di tutti i discenti, sia a distanza sia in presenza.

Tale supporto offre l’opportunità di condividere idee e buone pratiche tra docenti e di acquisire di nuove competenze digitali necessarie per la personalizzazione e l’individualizzazione di modelli erogativi ed interattivi.

Inoltre, l’iniziativa sta gradualmente dando vita a una libreria digitale di materiali didattici che possono essere facilmente reperibili on line e condivisi tra i docenti dello stesso Istituto, nonché con i colleghi di altre scuole.

Queste attività rientrano, dunque, tra le azioni di tipo formativo ed educativo a distanza volte non solo a fornire un supporto metodologico-didattico agli insegnanti e ai docenti curricolari, agli insegnanti e ai docenti specializzati e agli studenti (con una particolare attenzione a coloro i quali presentano disabilità, disturbi e difficoltà di apprendimento), ma anche a prevenire il rischio di nuove povertà educative sì da favorire l’accessibilità e, nondimeno, da ridurre e abbattere eventuali barriere che impedicano la piena realizzazione del diritto all’istruzione.

 

IL TEAM

Team coinvolto nella realizzazione dei corsi:

-Dott.ssa Erika Marie Pace e Dott.ssa Iolanda Zollo, Ricercatrici in Didattica e pedagogia speciale,

-Prof. Francesco Piro, Professore Ordinario di Storia della Filosofia e responsabile scientifico del gruppo di ricerca in “Educazione al pensiero critico nella scuola e nell’università”,

-Dott. Pio Alfredo Di Tore, ricercatore in Didattica e Pedagogia Speciale presso l’Università di Cassino ed esperto in tecnologie didattiche per l’inclusione,

-Dott. Renato Trombelli, dottore di ricerca in Storia della filosofia moderna e contemporanea ed esperto in critical thinking.

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Freire in pratica: l’esperienza del Centro popolare di cultura e sviluppo in Brasile”

di

Il Centro popolare di cultura e sviluppo (CPCD) si trova nella città di Curvelo (Minas Gerais, Brasile) e  ha come obiettivo la...

Sostegno psicologico a distanza con Arci Salerno

di

Il 6 aprile, con Arci Salerno, abbiamo fatto partire un serzizio di assistenza psicologica a distanza: uno sportello di ascolto per aiutare...

Il Dispositivo Mentoring

di

Il dispositivo Mentoring. Che cosa è ? Dove nasce? Quali sono i suoi obbiettivi? Come può essere applicato? Il termine mentore deriva...