Lost in Summer Selargius – Il progetto “Giardino Condiviso”

di

Si è conclusa l’attività prevista dal Progetto Lost in Summer, parte integrante del Progetto Lost in Education, che ha visto la partecipazione di studentesse e studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo di Su Planu.

Alla presenza del Dirigente Scolastico, Dott. Francesco Depau e dell’Assessora alle attività Produttive, Sviluppo Economico, Innovazione, Politiche Culturali e Spettacolo, Dott.ssa Roberta Relli, le studentesse e gli studenti il 15 luglio hanno presentato il loro percorso, iniziato il 7 giugno.

L’inizio dell’iniziativa ha visto coinvolte le classi terze nel passaggio di consegne verso i più piccoli, i quali il prossimo anno parteciperanno alle attività del progetto Lost in Education. Gli studenti e le studentesse hanno parlato delle attività realizzate e dell’azione SAT (Scuole Aperte al Territorio), che prevede la realizzazione di un “Giardino condiviso”, uno spazio identificato nel cortile della scuola, pensato e progettato dai ragazzi stessi, che possa essere utilizzato anche da Associazioni e/o Enti esterni, ritenuti “educanti”.

L’attività è stata possibile grazie alla collaborazione di Simone Masala, un esperto esterno nella “realtà aumentata” e nella “Robotica”, il quale ha coinvolto gli studenti e le studentesse nel percorso del progetto K, attraverso il quale i partecipanti hanno creato delle proposte progettuali che sono poi state stampate attraverso una stampante 3D.

Nel secondo incontro si è rafforzata l’alleanza con la “Vela Blu”, Cooperativa che gestisce alcune attività in cui sono coinvolti studentesse e studenti della scuola primaria e secondaria.

Gli studenti, guidati dall’esperto, hanno mappato gli spazi esterni della scuola, concentrandosi in particolare sullo spazio verde antistante l’ingresso del caseggiato della scuola secondaria. Attraverso precise misurazioni, è stata poi elaborata una mappa che in seguito è diventata una stampa 3D con le modifiche degli spazi esterni proposte dagli studenti.

Tra le proposte più “gettonate” vi sono state la sistemazione di panchine per i momenti di ricreazione, un gazebo, utilizzabile per attività didattiche ma anche per l’organizzazione di attività formative o informative, gestite da Enti esterni (Associazioni, Cooperative, Enti del Terzo Settore), la riqualificazione del giardino con la sistemazione di aiuole rinnovate e alcune voliere per accogliere degli uccelli.

La giornata si è conclusa con la restituzione delle attività ai genitori e la premiazione di ciascun partecipante al progetto, con una medaglia, ovviamente stampata in 3D.

Riportiamo un elaborato realizzato dai partecipanti:  

Durante il corso ci sono venute tantissime idee per migliorare la nostra scuola e renderla ancora più bella.

Questo è l’elenco di tutto quello che ci piacerebbe realizzare nel cortile.

Abbiamo deciso di aumentare gli spazi verdi con nuove piante, da accudire anche con strumenti tecnologici, e di rendere questi luoghi più ospitali per gli animali.

Elenco idee:

  • aiuole robotizzate (coltivabili da cellulare!) con fiori colorati, che attirino le farfalle;
  • impianto di irrigazione automatico;
  • prato all’inglese;
  • cespugli di rosmarino sulle facciate dove non sono presenti;
  • bouganville lungo tutta la recinzione principale;
  • stradine per camminare senza calpestare il prato;
  • casette per gattini randagi;
  • casette per gli uccellini.

Ci piacerebbe inserire alcuni spazi ludici in cui trascorrere la ricreazione, ma anche da utilizzare durante le lezioni.

Elenco idee:

  • tavolini in legno con scacchiere;
  • scacchiera gigante;
  • pista per le biglie;
  • arena per costruzioni ecologiche;
  • tavolo/campo da calcio per sfide fra robot.

Infine, vorremmo costruire elementi architettonici e 3D, per mettere in pratica tutto ciò che abbiamo imparato e abbellire la scuola.

Elenco idee:

  • zona picnic;
  • murales tematici sulle pareti;
  • statua gigante di una scultura 3D realizzata da noi;
  • parete da arrampicata e percorso ostacoli fra i pini;
  • parcheggi per biciclette;
  • stradina fra i giardini disegnata con poligoni;
  • bidoni “puccettosi” per la raccolta differenziata, situati in diversi punti.

Regioni

Ti potrebbe interessare

La parola agli studenti della Scuola Su Planu di Selargius: “l’insegnante ideale”

di

La parola agli studenti della Scuola Su Planu di Selargius: “l’insegnante ideale” Si è concluso il ciclo di incontri organizzati Insieme all’Università...

Lost in Education, la parola ai territori con i Forum regionali (6-25 novembre)

di

Si avvia nuova tappa del progetto che prevede lo svolgimento di 14 Forum territoriali (rigorosamente in modalità online in ottemperare alle misure anti-COVID)...

Iniziate le attività a Selargius: definiamo la Comunità Educante!

di

Pronti, partenza… via! Iniziate a Selargius, nell’Istituto Comprensivo Su Planu, le attività del progetto Lost in Education. Si inizia con la fase...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK