Scheda progetto

Liberi di Crescere – Rete ad alta densità educativa è un’alleanza fra gli attori della comunità educante per supportare chi ogni giorno si prende cura dei giovani. Un percorso per contrastare la povertà educativa, che rimette al centro la scuola come luogo di crescita e presa di consapevolezza, attraverso azioni di ascolto, confronto e dialogo.

Attivo in 5 città, 12 scuole e con 30 partner, Liberi di crescere coinvolgerà studenti, docenti e famiglie sperimentando un nuovo modello educativo per la realizzazione del progetto di vita dei ragazzi.

Il progetto offrirà attività di sportelli di ascolto e counseling, percorsi laboratoriali, attività di formazione per formativi ed educatori, supporto alla didattiva e alla funzione educativa, attività di rigenerazione partecipata degli spazi.

“La maggiore difficoltà? L’enormità del lavoro che ci aspetta. E’ vero che per procedere dobbiamo sapere di massima dove andare, ma le indicazioni particolari ed il come esatto, si scoprono strada facendo”.
DANILO DOLCI, Inventare il futuro, 1968

 

LA PROPOSTA PROGETTUALE

Il progetto ha come ente capofila Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, in collaborazione con 30 partner, di cui 3 partner nazionali e 6 partner locali uno su ogni territorio; 5 USSM; 4 Istituzioni Comunali e 12 Istituti Scolastici.

La proposta intende avviare un’alleanza fra gli attori delle comunità educanti attraverso la stipula di “Patti Educativi”. I patti si fondano su tre pilastri principali: Autoanalisi, Interventi a supporto della Comunità Educante, Rete.

Sui territori saranno coinvolti i docenti, le famiglie, gli operatori sociali ed economici in un percorso che, a partire da un’autoanalisi, attraverso laboratori di Maieutica Reciproca (Danilo Dolci – Maieutica Reciproca), individueranno i valori che si vogliono ristabilire nella propria comunità e in forza di questi i principi che stanno alla base della loro realizzazione. Questo percorso arriverà ad individuare i problemi che ne limitano di fatto l’affermazione e le opportunità che possono invece agevolarli.
Parallelamente uno stesso percorso sarà avviato con i ragazzi ai quali verrà chiesto quali sono i loro desideri e quali gli
ostacoli e le opportunità che possono limitare/facilitare la loro realizzazione.

Soggetto Responsabile
Libera associazioni, nomi e numeri contro le mafie

Importo deliberato
2.316.564 euro

Localizzazione degli interventi
Piemonte, Liguria, Campania e Sicilia

Partenariato
Arci Genova, Associazione Culturale “San Giovanni Apostolo” Onlus, Associazione Gruppo Abele Onlus, Associazione Libera Palermo, Centro Di Prima Accoglienza Salerno – Dipartimento Minorile E Di Comunità Del Ministero Della Giustizia, Centro Per Lo Sviluppo Creativo Danilo Dolci, Comune Di Messina, Comune Di Palermo, Comune Di Salerno, Comune Di Torino, Ecosmed Società Cooperativa Sociale, I.I.S. Gastaldi-Abba , Ic Alfano-Quasimodo, Il Portico Cooperativa Sociale, Ipssar “F. P. Cascino”, Istituto Comprensivo Cornigliano, Istituto Comprensivo Giuliana Saladino, Istituto Comprensivo ‘Giuseppe Catalfamo’, Istituto Comprensivo Sferracavallo-Onorato Palermo, Istituto Comprensivo Statale Giovanni Falcone, Istituto D’istruzione Superiore Statale ‘Santa Caterina Da Siena – Amendola’, Istituto D’istruzione Superiore Verona Trento, Istituto Professionale Statale J.B.Beccari, Scuola Secondaria Di Primo Grado Viotti Torino, Ufficio Di Servizio Sociale Per I Minorenni Di Genova, Ufficio Di Servizio Sociale Per I Minorenni Di Palermo, Ufficio Servizio Sociale Minorenni, Ufficio Servizio Sociale Per I Minorenni Di Messina.

Liberi di crescere

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK