Al via il ciclo di formazione per rinforzare la “genitorialità fragile”

di

Il lavoro sulla “genitorialità fragile” è sempre più al centro dei pensieri e dell’operatività dei professionisti che si occupano dei minorenni in situazione di disagio nell’ottica del sostenere e aiutare i genitori in difficoltà affinché il bambino possa sentirsi “sufficientemente” visto, protetto, curato, valorizzato e ben voluto da mamma e papà.

Ma gli operatori che si cimentano in questa direzione sperimentano sulla propria pelle quanto tale compito sia tutt’altro che semplice e dinanzi al quale non di rado si sentono disarmati. Il genitore fragile spesso è restio a farsi “agganciare”, oppure è apparentemente “agganciato” ma i cambiamenti tardano a manifestarsi. Anzi, se vogliamo dirla tutta, l’impressione a volte è che noi operatori tiriamo da una parte e il genitore tiri dall’altra.

Sentimenti di rabbia, impotenza, delusione, incominciano ad emergere e il processo di aiuto, avviato con entusiasmo e determinazione, si arena così come la speranza, nell’operatore e nel genitore, che le cose possano andare meglio.

Nelle giornate formative proposte, si proverà a dare una spiegazione al fenomeno descritto considerando sia il “funzionamento” dei genitori sia l’impatto che questo “funzionamento” sul pensare, il “sentire” e l’agire degli operatori. Si proporranno, quindi, dei possibili “antidoti” che possano aiutare a sbloccare le situazioni di empasse, uscire da “vicoli ciechi”, spezzare “circoli viziosi”.

Il percorso formativo e di confronto tra i partecipanti sarà improntato a valorizzare le risorse presenti negli operatori e nei genitori presi in carico, a promuovere percorsi collaborativi tra gli stessi, ad introdurre un “clima emotivo” che favorisca evoluzione e cambiamento.

All’inizio del 2023 si prevedono due incontri laboratoriali in presenza per chi avrà partecipato a questa iniziativa

 

Calendario Icona in Small & Flat Icons Calendario degli incontri 

Venerdi 28 ottobre 2022 orario 9.00-12.00

Il funzionamento emotivo e relazionale del “genitore fragile”: dalle esperienze sfavorevoli infantili al “deficit di fiducia”;

Venerdì 18 novembre 2022 orario 9.00-12.00

Il lavoro di aiuto con il “genitore fragile”: nodi critici e traiettorie evolutive

Venerdì 16 dicembre 2022 orario 9.00-12.00

Non c’è la ricetta ma ci sono i “buoni ingredienti”: come aumentare l’efficacia dei nostri interventi a sostegno della “genitorialità fragile” 

 

Destinatari

L’evento formativo è indirizzato ad assistenti sociali, counselor, educatori, insegnanti e a tutti i professionisti impegnati in relazioni di aiuto con una priorità per coloro che sono impegnati nel Progetto Legami Nutrienti. Numero massimo di partecipanti 50.

 

Formatori

Enrico Quarello, psicologo e psicoterapeuta familiare. Ha lavorato precedentemente come educatore in servizi diurni e residenziali dedicati alla tutela dei minori. Da vent’anni è psicoterapeuta all’interno del progetto Casa Base della cooperativa Paradigma di Torino, centro specializzato nella cura di minori vittime di traumi intra-famigliari e nel recupero della genitorialità.

Marianna Giordano, assistente sociale esperta in sostegno alla genitorialità, Responsabile del Progetto Legami Nutrenti finanziato da Impresa Con I Bambini.

 

Vieux Papier Parchemin Manuscrit Avec Texte Vecteur Icône Plat Pour Les  Jeux Et Les Sites Web Clip Art Libres De Droits , Svg , Vecteurs Et  Illustration. Image 82069367. Iscrizioni

L’iniziativa è gratuita e si svolge da remoto su piattaforma zoom.

Per partecipare è necessario iscriversi compilando il seguente form:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScTswmCVC7qdoMvAkqXXtYhCp0OyesbaKOk1C5_awu2JgUrQ/viewform?usp=sf_link

ed attendere riscontro.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15/10/ 2022. Sono stati attribuiti 6 crediti formativi dal CROAS Campania.

Per informazioni inviare mail a legaminutrienti.orsamaggiore@gmail.com

Regioni

Ti potrebbe interessare

Rinforzare la genitorialità fragile, difficile ma possibile

di

La formazione dell’equipe di LeNu è una delle costanti del nostro progetto. Abbiamo ripreso con la supervisione, a cura di Fondazione Città...

La formazione continua degli operatori di LeNu: la teoria dell’attaccamento

di

Parte prima Finalmente in pista! Legami Nutrienti, dopo un articolato lavoro di raccordo e riadattamento della rete territoriale, è partito con l’intervento...

‘Grazie a Legami Nutrienti sono riuscita a liberami dalla violenza’: la storia di Giovanna e del suo grande coraggio

di

Giovanna ha quarantadue anni e vive in un comune della provincia di Napoli. Ha quattro figli di cui due maggiorenni, avuti, giovanissima,...