HUB Orto Contorto: “A Terrasini un’estate all’insegna del riciclo e riscoperta della natura”

di

In questi mesi estivi l’Hub “Orto contorto”, organizzato nell’ambito del progetto “L’Atelier Koinè”,  si è svolto  in una location speciale: la villa comunale di Terrasini.  Gli appuntamenti di questo speciale laboratorio per adolescenti si sono concentrati su una prospettiva volta al riciclaggio e alla scoperta della natura, anche negli  spazi che ci sono stati forniti per lo svolgimento delle attività.
“La villa comunale di Terrasini ci ha donato una serie di spunti per affrontare la conoscenza di svariate tipologie di piante e specie vegetali – spiega l’operatrice dell’associazione partner  di progetto “Attivamente“, Alessia Caruso –   dandoci l’occasione di realizzare un diario botanico improntato sul rilevamento delle caratteristiche di quelle piante alle quali, molto spesso, non facciamo caso. Il diario in questione è stato interamente creato  con carta riciclata, colorato e decorato con l’ausilio di materiali di uso comune come delle vecchie spugnette per i piatti o della carta da imballaggio che altrimenti sarebbe stata gettata via”.
“A causa del molto vento che spesso veniva a trovarci durante gli incontri dell’hub – prosegue il racconto di Alessia Caruso –  abbiamo pensato di realizzare delle girandole colorate e appariscenti, in modo  tale da poterle posizionare nelle aiuole e nei  balconi delle proprie case , sfruttando il vento per dare colore alle nostre giornate.  Come terza attività ci siamo concentrati sulla realizzazione di vivaci ” vasetti pendenti “, dentro i quali abbiamo deciso di piantare delle piccole piantine grasse, affrontando come tematiche la velocità, la resistenza e l’alto tasso riproduttivo di queste ultime. I vasetti sono stati realizzati con dello spago e dei fondi di bottiglie di plastica, tutto rigorosamente riciclato”.
“In ultima battuta – conclude l’operatrice dell’associazione Attivamente – abbiamo deciso di mettere le mani in pasta, realizzando una piccola aiuola fai da te con una cassetta di legno tipicamente utilizzata per il trasporto della frutta. Abbiamo scartavetrato , colorato, decorato e riempito il tutto per poi piantare dentro dei bellissimi fiorellini e scritto sopra una frase scelta dai ragazzi :” La natura non è un posto da visitare. È casa nostra.” Questo per ringraziare il bellissimo parco e la natura che ci ha accolti durante questi bellissimi ed emozionanti giorni di attività. Ringrazio pubblicamente il presidente dell’associazione Attivamente, Giuseppe Romano, e l’intera squadra del progetto “L’Atelier Koinè” per avermi dato la possibilità di far parte di questo team e, soprattutto i ragazzi che insieme a me si sono appassionati e divertiti.”
LA FOTOGALLERY

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

HUB Attivamente a Terrasini all’insegna della creatività, del riciclo e delle scoperte

di

“Quest’estate L’HUB ATTIVAMENTE di Terrasini, nei mesi di luglio e agosto, ha previsto attività e lavoretti creativi, che hanno molto entusiasmato i...

Corso-concorso fotografico “Cacciatori di Foto”

di

Prende ufficialmente il via il Corso-concorso fotografico “Cacciatori di Foto” che vedrà il coinvolgimento di tutti i ragazzi di #Lazio, #Calbria e...

I ragazzi degli sportelli d’ascolto della Sicilia si raccontano

di

Riportiamo il pensiero di una ragazza che ha partecipato agli sportelli d’ascolto dell’Atelier Koiné, un progetto selezionato dall’impresa sociale “Con i bambini”...