Marco Ozzimolo e Leonardo Palmisano con i ragazzi dell’Atelier Koinè a Crotone

di

Grande attenzione da parte degli studenti durante gli incontri con gli scrittori Leonardo Palmisano e Marco Omizzolo, organizzati nell’ambito delle attività dell’HUB Attivamente del progetto L’Atelier Koinè a Crotone.

Gli eventi hanno accompagnato i giovani delle scuole partner di progetto (Liceo classico pitagora, IC Vittorio Alfieri ed IC Giovanni XXIII) in un lungo viaggio per conoscere da vicino il sistema della criminalità organizzata – in particolare della ‘Ndragata – e della sua capacità di penetrare e condizionare sia le altre criminalità e sia i centri di amministrazione.

Quello che si è dato ai ragazzi è stata una lettura diversa della criminalità, lontana dall’immaginario televisivo, anche se sempre violenta, e più articolata e preparata – spiega Fabio Riganello, della Cooperativa Agorà Kroton Onlus referente per la Calabria del progetto L’Atelier Koinè  – Leonardo Palmisano, per esempio, ha spiegato come tutte queste strutture governano e trovano accordi per gestire fatturati di milioni di euro specie nel campo agroalimentare. Marco Omizzolo ha spiegato, in aggiunta, come funziona lo sfruttamento da parte dei padroni terrieri. Lo stesso ha raccontato che per tre mesi si è fatto assumere come operaio indiano ed ha lavorato alle stesse condizioni dei migranti. Sopraffazione, violenza, sfruttamento sono le condizioni che portano le persone che li subiscono ad annullarsi, a fare usa di sostanze dopanti ed, in alcuni, troppi, casi al suicidio“.
Durante questi incontri organizzati dal progetto L’Atelier Koinè a Crotone, per sensibilizzare le nuove generazioni al tema della “legalità” e della “cittadinanza attiva”,  l’attenzione è stata massima.

I ragazzi hanno partecipato attivamente con domande suscitate dalla curiosità e da un genuino interesse verso i temi trattati. Colpiti anche gli insegnanti, soddisfatti dell’andamento degli eventi.

“Due parole, infine, sono obbligato a spenderle per omaggiare gli studenti delle scuole medie inferiori che alle domande di Omizzolo inerenti la conoscenza di articoli della Costituzione Italiana e di alcuni termini specifici si sono dimostrati preparati, lasciando un segno indelebile nel relatore”, conclude Riganello.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Le famiglie monogenitoriali e il sostegno alla genitorialità

di

Al giorno d’oggi esiste un’ampia varietà di nuclei familiari che poco hanno a che fare con il concetto di famiglia tradizionale. Una...

Partito presso ‘I.C. “Alessandro Manzoni” di Montelepre l’hub ORTO CONTORTO

di

L’associazione ATTIVAMENTE onlus, partner del progetto “L’Atelier Koinè” attuerà presso gli spazi dell’I.C. “Alessandro Manzoni” di Montelepre l’hub ORTO CONTORTO. Terrà le...

Corso-concorso fotografico “Cacciatori di Foto”

di

Prende ufficialmente il via il Corso-concorso fotografico “Cacciatori di Foto” che vedrà il coinvolgimento di tutti i ragazzi di #Lazio, #Calbria e...