L’impatto sociale di ItaliaEducante

di

Nel raggiungere l’obiettivo primario di diminuire la dispersione scolastica nei luoghi in cui ItaliaEducante è presente, il progetto mira a mettere a sistema pratiche e strumenti tra scuole, realtà sociali e di impresa, agenzie educative, famiglie e ragazzi stessi, al fine di creare intelligenza collettiva a servizio della comunità stessa.

Nascono così degli ecosistemi educanti, le comunità educanti, locali, regionali e nazionali.

A livello locale, ItaliaEducante contribuirà a rafforzare le comunità educanti esistenti, coinvolgendo anche nuovi e diversi attori, attraverso la condivisione di strumenti e processi che favoriscano replicabilità e scalabilità.

A livello regionale si focalizzerà l’azione sul bisogno specifico correlato alla povertà educativa, stimolando il coinvolgimento attivo anche delle aree più periferiche ed interne.

Il livello nazionale è quello della verifica dell’efficacia e della condivisione delle buone prassi, della creazione di intelligenza collettiva a servizio dell’innovazione educativa.

Ti potrebbe interessare

Un anno di ItaliaEducante in Veneto

di

In Veneto, ItaliaEducante ha raggiunto 1461 ragazzi di quattordici scuole, tra medie e superiori, nelle due province di Treviso e Vicenza. Con...

#Unodinoi | Teatro di vita

di

Nei laboratori che conduco è sempre bello vedere come “fioriscono” i ragazzi. E anche questa volta, non è stato diverso. Mi ha...

News dal Trentino Alto Adige!

di

Ripartiamo anche in questo anno complesso e pieno di incognite…  Abbiamo ricevuto dalle scuole coinvolte nel progetto alcune disponibilità a poter partire...