Al via il Progetto GameOn – Liberi di mettersi in gioco

di

Dal trekking alla gamification: il gioco, in tutte le sue forme, è il miglior alleato dell’educazione. Soprattutto se il target è rappresentato da ragazzi dai 10 ai 17 anni che, nonostante la giovane età, hanno già avuto problemi con la giustizia.
A loro è rivolto il progetto “GAME ON: liberi di mettersi in gioco”, realizzato da Consorzio SiR insieme a una rete di 48 soggetti, tra cui undici amministrazioni cittadine e vincitore del bando “Cambio Rotta” promosso dalla Fondazione Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
Beneficiari del progetto, che avrà durata di 36 mesi, minori autori di reato dai 10 ai 17 anni segnalati all’autorità giudiziaria e già in carico ad USSM o ai Servizi sociali territoriali, in particolare per reati di gruppo. Potranno inoltre essere presi in carico ragazzi in uscita da procedimenti penali o amministrativi e ragazzi fino ai 21 anni che abbiano compiuto reati quando erano ancora minori e siano sottoposti all’autorità giudiziaria.
Vasto il territorio coinvolto, che comprende alcuni quartieri di Milano situati nelle aree periferiche di Baggio, Corvetto/Ponte Lambro e Palmanova/Parco Lambro, 5 ambiti a Sud-Ovest della Città Metropolitana, 5 ambiti della Provincia di Monza-Brianza e la Provincia di Pavia.
Dalle escursioni di più giorni con gli asini al trekking in montagna, da laboratori ad attività sportive e di agricoltura sociale fino all’orientamento al lavoro e alla formazione: le azioni proposte spaziano dall’intervento educativo individualizzato ad attività coinvolgenti di gruppo con una forte attenzione a stimolare la capacità di “prendersi cura”. Non mancano, poi, esperienze riparative e di restituzione alla comunità legate anche alla riqualifica del quartiere o all’ingaggio in attività di volontariato.
Principio portante di “Game on” è che si possano attuare interventi di supporto educativo e di riparazione agli atti di devianza prima che il minore entri formalmente nel circuito dei Servizi Penali Minorili. Intervenendo, infatti, non appena avviene la segnalazione all’autorità giudiziaria, si copre un lasso di tempo che è spesso nocivo per il ragazzo perché, in attesa dell’avvio del procedimento penale, rischia di scivolare ulteriormente nel circuito deviante”.
Una delle strategie adottate sarà appunto quella della gamification, attraverso la realizzazione di un gioco di ruolo virtuale che vedrà i ragazzi coinvolti come protagonisti e l’ideazione, prototipazione e produzione di un gioco in scatola, che verrà utilizzato durante le attività formative.
Non mancheranno, poi, azioni di prevenzione, sostegno alle famiglie e alla comunità educante e messa in rete di quest’ultima con organismi della giustizia minorile, dei servizi sociali e del terzo settore.
Questi i soggetti che compongono la rete progettuale:
Consorzio SIR (capofila), Associazione Orti Sociali, Ats Pavia, Azienda Speciale Consortile Comuni Insieme Per Lo Sviluppo Sociale, Azienda Speciale Consortile Consorzio Desio-Brianza, Azienda Speciale Consortile Servizi Alla Persona, Cascina Biblioteca Cooperativa, Centro Servizi Formazione S.C.S., Comuni Di Abbiategrasso, Biassono, Broni, Cesano Boscone, Desio, Magenta, Monza, Rozzano, Seregno, Siziano, Voghera, Consorzio Comunità Brianza S.C.S. Impresa Sociale, Consorzio Sociale Pavese, Cooperativa Sociale A Passo D’asino Onlus, Cooperativa Sociale Aeris A R.L., Cooperativa Sociale Meta Onlus, Cooperativa Sociale Officina Lavoro Onlus, Creativamente Srl, Eos Cooperativa Sociale A R.L Onlus, Fondazione Adolescere, Fondazione San Germano Onlus Varzi, Gruppi Di Volontariato Vincenziano Aic Italia Milano, I.C. Via Correggio, Ic Via Maniago, Ics Montessori, Ics Rosmini Bollate, Ics Via Brianza Bollate, Istituto Comprensivo Statale “B. Munari”, Istituto Comprensivo Via Raiberti Monza, Istituto Di Istruzione Superiore Mosè Bianchi, La Grande Casa Scs Onlus, Melazeta Srl, Offertasociale Asc, Officina Delle Arti, Pratica Società, Cooperativa Sociale Onlus, Società Cooperativa Sociale Azalea Onlus, Spazio Giovani Onlus – Società Cooperativa Sociale, Stella Polare Società Cooperativa Sociale Onlus, Ufficio Di Servizio Sociale Per I Minorenni – Milano

Regioni

Ti potrebbe interessare

Evento “Liberi di mettersi in gioco”

di

Sabato 21 ottobre, presso Villa Longono a Desio, si è svolta la giornata promossa dalla rete progettuale del progetto GameOn  del territorio...

Laboratorio Residenziale nella natura

di

Nell’ambito del nostro progetto. 8 ragazzi, hanno passato a fine dicembre 2021 due giorni nella bella cornice della struttura Setteborghi, situata a...