FLIC FUORI CLASSE: Momenti di confronto libero con chi fa le superiori

di

Quali sono le paure, i dubbi, gli ostacoli ma anche le aspettative e gli stimoli, verso la scelta delle scuole dei ragazzi e delle ragazze di seconda media?

Abbiamo posto questa domanda ai ragazz* di FLIC, durante gli incontri in classe e sono emersi moltissimi spunti di riflessione e di confronto tra cui la paura di sbagliare scuola, la paura di perdere il pullman, il timore di non riuscire a farsi nuovi amici, di deludere i genitori, l’ansia di dover studiare troppo e di avere professori severi… ma sono venuti fuori anche degli stimoli come la voglia di fare nuove amicizie, di studiare materie nuove, di cominciare a costruirsi una strada verso il futuro e di essere più autonomi.

Insomma, il passaggio verso una nuova scuola è un salto nel vuoto, una scarica di adrenalina ma in certi casi fa paura e può essere fonte di ansia, ma allora è possibile accompagnare i ragazz* a vivere questa transizione in modo più sereno e consapevole?

Noi educatori e educatrici di FLIC pensiamo di sì, ma in che modo?

Abbiamo costruito dei momenti di confronto libero tra i ragazzi e le ragazze di FLIC e studenti/esse delle scuole superiori che da poco hanno affrontato questo momento di transizione. Sono stati invitati ragazz* dei licei, degli istituti tecnici e degli istituti professionali e ognuno di loro ha portato la propria testimonianza rispetto al proprio percorso formativo e di studi.  Durante questi incontri si è parlato di scelte, di errori e di soddisfazioni, gli studenti/esse delle scuole superiori oltre a rispondere a dubbi e domande di tipo organizzativo e pratico, come il numero di ore settimanali, le materie da studiare e l’ora della sveglia hanno parlato anche della loro esperienza emotiva e delle loro impressioni personali rispetto al passaggio fra le scuole medie e le scuole superiori e di come hanno fatto per superare paure e insicurezze.

Il confronto ha permesso di trasferire conoscenze fra ragazz* di età simile che si trovano ad affrontare sfide, dubbi e paure comuni. Ha dato forza e coraggio ai più giovani e ha permesso ai più grandi di aumentare la propria autostima e il senso di autoefficacia. Così anche quelli che all’inizio sembravano ostacoli impossibili ora appaiono sfide superabili.

 

Maria Chiara- Educatrice

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Inauguriamo Flic Space, un luogo tutto dedicato all’orientamento

di

Verrà inaugurato giovedì 24 febbraio 2022 dalle ore 15, a Camposampiero, Flic Space, uno spazio dedicato ai ragazzi e alle ragazze, alle loro famiglie e...

Jonathan: parità di genere, una priorità anche per FLIC

di

Un augurio in occasione della Festa della Donna di Jonathan Cooperativa Sociale   Il giorno della Festa della Donna, che ricorre oggi...

Gli altri tragitti ed incontri di Flic, sull’orientamento

di

Sappiamo bene, nel nostro lavoro di educatori, che ogni presente non può prescindere dalla relazione. È una questione di metodo ma è...