EQUILIBRI E DISEQUILIBRI: SIAMO UN CIRCO PIGRO…MOLTO CURIOSO!

di

EQUILIBRI è il titolo del Campus R-Estate a Spazio Arteducazione 2021 che gli arteducatori e le arteducatrici della Coop. Tempo per l’Infanzia hanno realizzato, tra giugno e luglio 2021, grazie ai fondi Ex L. 285/97 del Comune di Milano e a Progetto DOORS selezionato da Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa Minorile.

L’EQUILIBRIO è il tema portante, il filo immaginario su cui ragazzi e ragazze, arteducatori e arteducatrici hanno condotto i passi del dialogo arteducativo e dell’agire artistico durante il Campus estivo al presidio Spazio Arteducazione di via Pontano 43 a Milano. Un filo sottile, eppure resistente, nonostante la stanchezza di un anno particolarmente oscillante tra aperture e chiusure: un filo che ha viaggiato in alto per consentirci di guardare indietro, intorno e soprattutto avanti. È il filo dell’arteducazione, in cui si intrecciano i linguaggi della musica, delle arti visive e della danza, che ci permette di attivare ricerca e scoperta.

Il tema è emerso dalla riflessione che l’equipe di arteducatori e arteducatrici realizza nel suo incontro di revisione della pratica settimanale. Un tema che, in questo momento, dialoga con il quotidiano di ciascuno, siano bambini, adulti o ragazzi; ma che riguarda, soprattutto, una stagione precisa della vita: l’adolescenza. Per tutti, anche il 2021 è stato un tempo appeso ad un pendolo, ad una catena di giorni incerti in cui allenare il corpo e la mente ai continui cambiamenti. Funambolica la gestione della scuola tra aperture e chiusure, delle relazioni tra presenza e distanza, faticoso l’equilibrio per non perdere il desiderio di crescere, per non cedere all’isolamento. Ma è stato anche il tempo della scoperta, l’occasione per capire quello che davvero ci manca, per ridare senso alle relazioni, per ricucire dialoghi interrotti e avviarne di nuovi. Il tempo per ristabilire equilibri perduti ma anche per giocare con i disequilibri che, spesso, conducono ai potenti inciampi della scoperta.

E poi c’è il grande tema EQUILIBRI E DISEQUILIBRI dell’età dell’adolescenza: in quella continua oscillazione, inebriante ma anche spaventosa, della scoperta di sé, della propria identità. Una scoperta che passa da molte trasformazioni, alcune evidenti del corpo che muta, che si disequilibra: si allunga, prende forme dove prima non c’erano, peli dove prima la pelle era liscia. Per non parlare dei pensieri che si confondono e le emozioni che, spesso, diventano un groviglio…Un groviglio che si fa ancora più fitto quando l’equilibrio è da trovare tra l’incertezza delle parole di una nuova lingua e lo spaesamento dei passi che si posano sulle strade di una nuova città, di una nuova cultura.

L’estate, con il suo tempo disteso, è sempre la buona occasione per un’immersione straordinaria nell’arteducazione, per cercare risposte a vecchie domande e aprire nuove questioni, che ci facciano fare strada lungo questo filo dell’arteducazione, che si chiama CRESCERE, insieme: perché l’oscillazione tra equilibri e disequilibri può fare paura, se si rimane sul filo da soli.

Il progetto artistico che sta nascendo, e che è solo una prima parte del nostro viaggio di scoperta, ha ora il suo capitolo primo: IL CIRCO PIGRO…un circo pieno di disequilibri, che cammina sull’orlo della stanchezza, che inciampa, che esagera, che si burla di sé e che, presto, avrà il suo bel debutto!

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK