“GLI ORATORI A CIELO APERTO”

di

 

Cosa fare per gli adolescenti durante i mesi caldi di questa estate un po’ particolare? Con l’emergenza Coronavirus organizzare le attività estive è diventato più complesso. Ma per rispondere a questa complessità il Polo Exodus di Cosenza, forte delle relazioni che nel corso degli anni ha saputo intrecciare con tutti gli attori sociali del territorio, ha dato vita al progetto “Gli Oratori a Cielo Aperto”.

I campi estivi rientrano nel progetto Donmilani2: Ragazzi Fuoriserie, selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini, attraverso il Bando Adolescenza, per il contrasto alla povertà educativa minorile.

Il Polo Exodus di Cosenza, attraverso i Centri Giovanili della Fondazione, ha organizzato o campus estivi in collaborazione con il Comune di Carolei e le Parrocchie cittadine “San Pietro” e “San Luca Evangelista”.

Il progetto “Gli Oratori a Cielo Aperto” è stato accolto con grande entusiasmo, sia dai ragazzi che dai genitori, e ad oggi sono 50 gli iscritti alle diverse attività proposte: un laboratorio di musica, due laboratori di sport e due di teatro, più un modulo specifico dedicato ai genitori.

«Questo è un progetto», dice Deborah Granata, responsabile del Polo di Cosenza, «in linea con il metodo educativo di Exodus, da sempre proposto da don Mazzi ai suoi ragazzi, che si basa sulle “4 ruote educative”: Musica-Teatro-Sport-Volontariato. Le 4 ruote saranno, infatti, lo strumento educativo che accompagnerà i ragazzi durante questo bellissimo cammino insieme. I principali protagonisti saranno proprio i giovani e la loro “ tremenda voglia di vivere”».

 

Redazione

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK