Catanzaro: dal 14 al 25 giugno “Tutte le strade portano a scuola”

di

Foto di Rudy and Peter Skitterians da Pixabay

Le attività, previste nelle aree verdi della città, sono un’iniziativa del progetto Crescere in Calabria

Oltre 10 giorni per ritrovare socialità, fiducia in se stessi e nuovi stimoli. Succede a Catanzaro, da lunedì 14 a venerdì 25 giugno 2021: nelle aree verdi della città, al Parco della Biodiversità Mediterranea e a Villa Trieste, 80 ragazzi potranno partecipare a  Tutte le strade portano a scuola. Questo il nome dell’azione del progetto a carattere regionale Crescere in Calabria, selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Durante le due ultime settimane del mese di giugno, il Centro Calabrese di Solidarietà propone attività all’aperto per il rafforzamento e il recupero delle abilità sociali, relazionali, comunicative e di animazione ludica, sportiva e vocazionale per due gruppi da 40 ragazzi l’uno, che frequentano l’Istituto Comprensivo Statale Nord/Est Manzoni di Catanzaro presso i plessi di Pontegrande e Mazzini.

Le attività, tutte previste in modalità outdoor e gestite da educatori, psicologi, pedagogisti, sociologi e volontari del Centro Calabrese di Solidarietà, consentiranno agli studenti di riappropriarsi degli spazi di crescita, dei luoghi e delle modalità ludico/ricreative che erano state temporaneamente sospese a causa della pandemia.

I laboratori si svolgeranno dalle ore 9.00 alle 13.00 e saranno realizzati nel pieno rispetto delle regole anti Covid19 in vigore. A metà mattina è prevista la consumazione monoporzione della merenda per i ragazzi e le ragazze partecipanti.

Crescere in Calabria è un progetto sperimentale, di cui è capofila l’Associazione Civitas Solis di Locri, promosso da una rete formata da 9 enti di terzo settore, 13 istituti scolastici contraddistinti da rilevanti fenomeni di abbandono e dispersione, l’Assessorato regionale Istruzione, Università, Ricerca scientifica e Innovazione, il Centro Giustizia Minorile per la Calabria del Ministero della Giustizia, l’Istituto per la Ricerca Sociale di Bologna come soggetto valutatore.

L’intervento, che si realizza nelle aree a maggiore criticità sociale della regione Calabria, ha l’obiettivo di garantire, attraverso l’uso di metodologie innovative provenienti dalla formazione esperienziale e motivazionale, il successo formativo e la permanenza entro i percorsi di istruzione e formazione di adolescenti caratterizzati da particolari fragilità.

Per l’area del Catanzarese è partner l’Associazione Centro Calabrese di Solidarietà che, in sinergia strategica e operativa con l’Istituto Comprensivo Statale Nord/Est Manzoni di Catanzaro, sta portando avanti la programmazione sospesa nei mesi precedenti causa emergenza sanitaria dovuta all’infezione del virus Covid 19.

Per informazioni: prevenzione@ccscatanzaro.it e tel 0961557270

Regioni

Ti potrebbe interessare

Locride, dal tavolo territoriale la proposta di un patto di comunità per i giovani

di

Un grande patto educativo di comunità per supportare le ragazze e i ragazzi della Locride che si trovano in una situazione di...

Locride: la comunità locale per l’inclusione sociale di minori in difficoltà

di

Costruire una rete locale che supporti la positiva inclusione di minori della Locride segnalati dai servizi sociali o seguiti dall’USSM del Dipartimento...

Orientamento? Sì, grazie

di

“Il primo Pon che ci piace” “A quando il prossimo incontro?” “Posso portare un amico?” “Grazie” “E’ stato bellissimo” Queste alcune delle...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK