Torricella ha il suo spazio per bambini e ragazzi: tante attività per crescere insieme

di

Torricella e l’alta Sabina fanno…comunità: da oggi nell’ex sede comunale di via Roma 58 cominciano le attività del progetto Ci vuole un villaggio, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile.

A tagliare il nastro stamattina sono stati i piccoli Claudia e Valerio, per conto dei bambini e dei ragazzi del vicino Istituto Comprensivo “Marco Polo” guidati dalla dirigente Maria Desideri e dalle insegnanti referenti del progetto, Elena Alvisini per la scuola secondaria e Cinzia Santarsiero per la scuola primaria. “E’ un bel momento di aggregazione non solo per noi di Torricella ma per tutto il comprensorio perché i servizi ai bambini, ai ragazzi e alle famiglie che offrirà questo centro sono un’occasione e una ricchezza per tutti” ha detto la sindaca Floriana Broccoletti, che insieme al vice sindaco Massimo Casciani ha messo a disposizione del progetto i locali che si affacciano su via Roma. Un invito raccolto dal sindaco di Casaprota Marcello Ratini, dal sindaco di Monteleone Fabrizio Crescenzi e dal vice sindaco di Rocca Sinibalda Stefano Spagnoli, presenti alla cerimonia.

A ricordare origine e mission del progetto è stata Simona Santoro, presidente del Samaritano, l’organizzazione capofila di una rete di 14 partner pubblici e privati in campo per offrire a bambini e ragazzi spazi sani e sicuri di incontro e di crescita, sostenendo la famiglia e la scuola nel proprio compito educativo. Decisivo, a Torricella, il ruolo dell’Istituto comprensivo, con il quale lo scambio sarà costante e continuo.

Altra presenza qualificante – del paese e del progetto – quella del Gruppo Jobel, con Natalia Biarese che ha ricordato le attività in programma sia nell’hub sia in classe: attività che spaziano dalle arti performative alle letture animate. Storie e letture dal mondo e focus sui diritti e doveri di cittadini italiani piccoli e grandi sono invece le attività che svilupperà Agorà, presentate da Martina Torda. Ampio spazio anche alle tematiche ambientali con i corsi di ProMis, a cura di Marta Capanna.

La settimana dell’hub di Torricella si apre il lunedì e si chiude il sabato con il sostegno compiti, a cura degli operatori de La Strada: le attività sono gratuite e aperte a tutti.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Inaugurazione Hub di Torricella: save the date

di

Si allarga il raggio d’azione di Ci vuole un villaggio. Una comunità in gioco per costruire futuro: il progetto di contrasto alla...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK