A scuola o casa con i figli? A.p.p.Rendo non si ferma: genitori al centro

di

Proseguono le attività di formazione a distanza per i genitori, per sostenerli e supportarli in un momento di particolare criticità come quello aperto dall’emergenza Covid.

A.p.p.Rendo si reinveta e adatta alle nuove necessità. Al centro ci sono sempre i bisogni delle persone parte di una comunità educante e, in questo caso specifico, parliamo di quei genitori dei bambini coinvolti sin dall’inizio del progetto con varie attività.

L’arrivo della pandemia ha imposto uno stop forzato a tutti e tutto. Le necessità di formazione e accompagnamento a percorsi dedicati permangono, anzi, forse si sono evidenziati. Le scuole sono chiuse e i corsi non si possono tenere in presenza.

Ma come continuare con l’azione “A scuola con i figli”?

Grazie ad un grande lavoro di coordinamento è stata completamente riorganizzata la progettazione per poterla  fruire on line. Dai primi di giugno tutti i materiali realizzati verranno caricati sul canale Youtube di A.p.p.rendo.

Per quanto riguarda la lingua inglese, in collaborazione con l’Associazione Arcobaleno, sono state realizzate video lezioni da inviare ai corsisti insieme a materiali di approfondimento. Stessa metodologia sarà applicata per i percorsi di accompagnamento alla cittadinanza e corsi di scuola guida, il cui manuale è proposto on line, tradotto e semplificato. Ogni video è presentato dalla docente di riferimento, che spiega in apertura il contenuto della lezione, corredato da slide ed esercitazione inviati personalmente via mail ai corsisti.

Per i corsi di lingua italiana,  curati dall’Associazione Giro Giro Mondo, la metodologia è diversa. Partendo proprio dalla tipologia di utenza, ovvero donne egiziane, marocchine e brasiliane, e di comune accordo con loro, si è scelto di fare lezioni individuali usando whatsapp. Ogni appuntamento è fissato rispettando le esigenze delle corsiste che, con l’emergenza Covid in corso, dividono tempo e dispositivi elettronici con i figli. Capita così che la lezione si riesca a fare quando il cellulare è a disposizione, quando i bambini dormono e le incombenze domestiche sono sistemate. Una impresa ciclopica che sta dando risultati sorprendenti: sono migliorati apprendimento e concentrazione. Ma quello che più è importante è la relazione individuale, coltivata e accresciuta.  Al centro la donna, con tutto il carico di fragilità e incertezze da condividere e sostenere.

Per l’area di Novafeltria e Pietracuta, dove i corsi di lingua Italiana per stranieri erano già a buon punto, l’Associazione Between ha scelto di proseguire con lezioni on line per piccoli gruppi (3 o 4 genitori per lezione). Per rispondere alle esigenze maturate in tempi di Covid le lezioni saranno orientate non solo al consolidamento di competenze linguistiche ma anche informatiche. I genitori sono in prima linea nell’affiancare i figli nella didattica a distanza. Particolare attenzione sarà data all’attivazione di mail e/o account e all’uso del registro elettronico.

Prosegue anche l’attività di orientamento e affiancamento all’inserimento lavorativo. L’Associazione Sergio Zavatta sta realizzando materiale video da condividere su Youtube. Temi caldi: come si scrive un curriculum, quali servizi offre il territorio per sostenere chi cerca lavoro, come e dove leggere gli annunci. Questa fase di formazione e informazione a distanza è propedeutica al contatto personale, individuale, attivato dagli operatori che, in seconda battuta, organizzeranno colloqui individuali, anche a distanza.

A.p.p.Rendo non si ferma, come tutti i genitori del mondo, e insieme a loro lavora per preservare e tutelare i bambini parte delle nostre comunità educanti.

Il progetto, capitanato dalla Cooperativa Il Millepiedi, conta la partecipazione di 25 enti, istituzioni e associazioni delle province di Rimini e Forlì Cesena che operano nell’ambito educativo e sociale, ed è sostenuto da Con i Bambini, Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK