REf kids + family: teatro e arte contemporanea dal mondo

di

La fondazione Romaeuropa partecipa al grande gioco di Affido Culturale, progetto finanziato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo della povertà educativa minorile, nella Capitale, accogliendo i bambini e le famiglie nel programma di REf kids + family, il playground che dal 2017 viene allestito negli spazi del festival. Il gioco, la favola, l’animazione sono sempre avvolti in quell’alone virtuale, performativo, immersivo e tecnologico dei nuovi linguaggi dell’arte contemporanea.

Cosa è REf kids + family

REf kids + family, il Romaeuropa festival è proprio questo: un dispositivo ludico e artistico per avvicinare il pubblico di bambine e bambini alla creatività contemporanea estesa alle contaminazioni espressive con il cinema, la musica e la videoarte. Danza, musica, teatro e nuovo circo, espressamente concepiti per un pubblico di diverse fasce di età per accompagnare gli sguardi dei bambini e degli adulti in un viaggio nella creatività e nell’immaginazione.

Durante la programmazione di REf KIDS, lo spazio della Factory nel complesso dell’ex mattatoio di Testaccio diventa uno spazio-gioco poliedrico pensato per il giovane pubblico e le famiglie, destinatari privilegiati di un luogo accogliente e in dialogo con gli spettacoli di alcune delle più importanti compagnie europee che reinventano i linguaggi della creazione contemporanea destinandoli al pubblico dei più piccoli.

In dialogo con gli spettacoli momenti ludici di approfondimento e sperimentazione artistica, sulle tecniche e sui linguaggi artistici proposti dal festival. E in più letture, installazioni site specific, mostre d’illustrazione, laboratori e infine, un’ampia area di gioco libero in un contesto ludico e colorato, family-friendly per stimolare l’espressività e la creatività.

Il Romaeuropa festival

Nato nel 1986 e coronato da sempre crescenti successi, il Romaeuropa Festival è ormai riconosciuto come il più importante festival italiano e il Wall Street Journal lo ha indicato, nel 2006, come uno dei quattro top festival in Europa. Cult e trendy allo stesso tempo, Romaeuropa Festival presenta al pubblico romano da 3 decenni il meglio della creazione artistica contemporanea e vanta un pubblico di fedelissimi a cui si aggiungono ogni anno nuovi spettatori. Una platea composita, come composita è l’offerta culturale del festival, che abbatte le barriere tra cultura “alta” e “di massa”, all’insegna dello scambio, del connubio e dell’intreccio, tra culture e codici espressivi. Ogni anno Europa, Asia, America, Oceania, Africa si incontrano nella Capitale in una partitura spettacolare fatta di danza, teatro, musica, cinema, incontri con gli artisti, arti visive e sfide tecnologiche. I suoni e le espressioni artistiche di cinque continenti costruiscono un’esperienza estetica intensa che distribuisce in un’articolata geografia di spazi il piacere dello spettacolo per oltre due mesi.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Un papà si racconta: dalla realtà al libro, la storia di Giovanni per Affido Culturale

di

  Affido Culturale è un progetto nazionale selezionato da Con i Bambini per contrastare la povertà educativa minorile  e dedicato prevalentemente alle...

Tutela dei minori in ambito internazionale: Affido Culturale è a Trento

di

Affido Culturale a Trento per affrontare il tema della tutela dei minori. Ivan Esposito, responsabile nazionale del progetto, il 5 maggio è...

Le nostre interviste: Affido Culturale Arezzo si racconta!

di

“Perché siamo fermamente convinti che è attraverso la cultura, la sua capacità di unire e di farsi linguaggio comune che possono essere...