Teatri di Bari, il cuore di Affido Culturale in Puglia

di

Spettacoli, laboratori di teatro, spazi votati alla creatività e tante altre iniziative che abbracciano le arti in un dialogo volto alla crescita personale. Affido Culturale arriva in Puglia contando sulla partnership e il supporto fondamentale di una tra le più importanti reti teatrali in Puglia: il Tric – Teatri di Bari.

Spettacoli, laboratori e attività dedicate ai più piccoli del Tric – Teatri di Bari

I ragazzi affidatari del progetto curato dalla Fondazione Sat a Bari potranno così partecipare alle tante iniziative ospitate annualmente nel luogo simbolo del progetto Tric – Teatri di Bari: il teatro Kismet in strada San Giorgio martire 22/F a Bari. Uno spazio che dedica ai più piccoli una rassegna dedicata nella Stagione di prosa (Famiglie a Teatro), ma anche laboratori di teatro per i bambini dai 7 agli 11 anni (per la stagione 2020.21 si intitola Presente ed è curato da Annabella Tedone) e per tutti coloro oltre i 16 anni (Al principio è il titolo del laboratorio base e Essere (pronti) è tutto, quello avanzato, tenuti da Lello Tedeschi).

Un teatro che rappresenta la storia della città, nato su spinta dell’omonima compagnia teatrale ragazzi sorta nel 1981 per iniziativa di giovani attori provenienti da una scuola universitaria di formazione all’attore diretta da Carlo Formigoni. E che guarda sempre all’innovazione, con progetti come Rko-La radio che si vede, emittente radiofonica che trasmette in diretta dagli studi nel rinnovato foyer del teatro.

Il Consorzio Tric – Teatri di Bari

Il Consorzio Tric – Teatri di Bari è però una rete molto ampia, che abbraccia tutta l’Area metropolitana di Bari: oltre al Kismet, comprende il Teatro Radar, riaperto nel 2018 dopo decenni di abbandono per quello che è stato uno dei gioielli culturali e architettonici della città di Monopoli, e il laboratorio urbano Cittadella degli Artisti, sempre attento ai nuovi linguaggi teatrali, luogo dove far dialogare le arti con un’offerta che comprende anche cinema e danza.  Il punto di forza dei Teatri di Bari è quello di mettere assieme diverse realtà che negli ultimi decenni si sono battute per radicarsi sul territorio, convinte della necessità di un teatro come motore di cultura per le nuove generazioni e del ruolo sociale e civile che un teatro ha nel suo contesto.
Mettendo assieme strutture prima indipendenti, Teatri di Bari prende il meglio della loro reciproca vocazione, con l’obiettivo di rigenerarsi nel dialogo con le nuove generazioni di artisti e compagnie pugliesi. Un teatro che non fa discriminazione di genere, che sposa l’idea di teatro popolare nel suo senso più vero, proponendo una ricerca artistica che accoglie diversità di radici, di genere, di gusto. Punto forte di Teatri di Bari è la concezione di un teatro come casa di cultura, aperta al dialogo, in cui lo spettacolo diventa propulsore che alimenta, tutto attorno, forme molteplici di incontro con gli spettatori, con gli altri linguaggi artistici, con le altre realtà culturali.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

‘Abbracciami’: i burattini del Granteatrino Casa di Pulcinella entrano nella rete di AC

di

Le storie dedicate ai più piccoli prendono vita grazie ai burattini: un’arte nobile, che erroneamente potremmo associare a un passato remoto, ma...

Affido Culturale – la cultura contro il bullismo

di

Affido Culturale è un progetto nazionale selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo contro la povertà educativa minorile. Tale iniziativa ha...

Arte, teatro, scienza: imparare giocando con i laboratori per i piccoli di Affido Culturale

di

Imparare mettendosi in gioco e divertendosi, vestendo i panni volta per volta dell’astronomo, dell’attore, dell’artista creativo. Sono i laboratori a disposizione dei...