Teatro e danza protagonisti nel progetto del “Collegio di Maria La Purità” di Palermo

di

Nell’ambito del progetto VERSO-A è stato condotto un progetto di teatro-coreutico, per il contrasto della povertà educativa minorile all’interno della Scuola Secondaria di Primo Grado P.M. Corradini “Collegio di Maria La Purità” di Palermo insieme a Call.it e al Consorzio Sintesi .

Il corso di Teatro-Coreutico è stato rivolto a ragazzi di età compresa dai 6 anni ai 13 anni. La tematica scelta si è riferito ad una rielaborazione di Sister Act 2 e ad un connubio tra due differenti spettacoli che sono, Grease e Disneyland. Il lavoro svolto con i ragazzi, in questi mesi, è stato realizzato mediante lezioni e laboratori di Teatro e di danza, impostando l’utilizzo della voce e dei movimenti del corpo (movimenti scenici). Gli obiettivi educativi raggiunti sono stati:

  • L’attenzione e la concentrazione volti ad un fine gratificante e valorizzante;
  • La comprensione degli stati emotivi di se stessi e degli altri;
  • La carica di energia e conseguente rilascio, mediante un corretto uso della respirazione;
  • La comprensione del movimento mediante indicazioni mute e sonore.

Le varie vicende, incontrate nelle storie recitate e danzate, hanno favorito uno scambio di comportamenti nonché un riconoscimento di avvenuta modifica dello stesso. Il percorso intrapreso con i suddetti ragazzi, prevedeva un avanzamento di livello dato dal tempo e dalla costanza che avrà una durata di tre anni per quanto riguarda la prima parte, detta propedeutica, a seguito della quale si potrà approfondire continuando il percorso nei livelli di avanzamento o fermarsi ottenendo un bagaglio esperienziale e di crescita emotiva.

Alla fine di questo laboratorio i ragazzi si sono esibiti nel palcoscenico interpretando i vari ruoli ad essi assegnati. Entrambi gli spettacoli messi in scena sono stati documentati tramite riprese video e immagini fotografiche. Metodologia applicata: le metodologie utilizzate in detto percorso sono state: frontali e di cooperative learning. La prima, lavorando sulla specificità di ogni persona e aiutando a scoprire personalmente come la stessa voce possa essere utilizzata in modi e suoni differenti; il cooperative learning, elaborato anche in Bildung e Paideia, finalizzato all’imparare ad imparare mediante l’altro che è diverso da sè in uno scambio di conoscenza che diviene produzione di nuova e più ricca acquisizione e competenza.

La parte del corso dedicata alla danza ha seguito varie tecniche (moderna-jazz, contemporaneo, teatro-danza e propedeutica di danza classica) ma tutte finalizzate ad una conoscenza del corpo e delle sue sensazioni in moto e in stasi come la cibernetica insegna e fa da maestra. Le improvvisazioni e i movimenti guidati spiegati a voce e con gesti muti, hanno accompagnato e accompagneranno l’intero percorso. I ragazzi, a fine percorso, avranno modo comunque di scoprire la bellezza delle regole in uno spazio occasionalmente libero da costrutti già interiorizzati in altri spazi, vivendo a pieno questo tempo nella sua importanza di fondo, permea di concentrazione data dall'”esserci”.

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

A Palermo si parla di formazione educativa al Centro Siciliano Sturzo

di

Le attività progettuali che il Centro Siciliano Sturzo  insieme a Call.it e al Consorzio Sintesi  hanno svolto e stanno svolgendo all’interno del Progetto...

A Palermo si parla di competenze per i futuri formatori

di

Prosegue il lavoro intenso del Progetto V.E.R.S.O.A. in quel di Palermo dove, fra i tanti temi toccati fino a questo momento, si...

Anche Confartigianato Sicilia attivo con il Progetto V.E.R.S.O.A. per un territorio che partecipa

di

Nell’ambito delle attività svolte per il Progetto V.E.R.S.O.A a Palermo, si registra anche il contributo di Confartigianato Sicilia, con la compartecipazione di...