Valori in Circolo va in mostra: a Milano esposte le opere dei bambini del doposcuola

di

Valori in Circolo va in mostra. Dopo essere state ospitate al Palazzo delle Esposizioni di Roma, le opere dei bambini di ViC sono approdate al Museo del Risorgimento di Milano; qui è infatti stata ospitata la mostra “Facciamo pace?! La voce dei bambini contro la guerra“, promossa dalla Comunità di Sant’Egidio.

Se a Roma le opere esposte insieme alle istallazioni principali erano state realizzate dai bambini dei doposcuola romani di ViC, questa volta i giovani artisti hanno realizzato i loro disegni e pensieri nelle “Scuole della pace” di Milano. E come accaduto per Roma, anche nel capoluogo lombardo i media nazionali hanno dato ampio risalo all’iniziativa, che è finita persino sulla RAI.

Insieme alle opere dei bambini di Milano, sono stati esposti anche dei disegni realizzati dai bambini dei campi profughi della Grecia, fuggiti dall’Afghanistan o da tanti paesi in guerra. Le loro testimonianze sono state lette ai bambini dei doposcuola solidali di Milano, che, ispirati dai loro racconti, hanno voluto dare un contributo alla mostra, cercando di immaginare come sia possibile costruire la pace oggi, anche se si è solo bambini. Ha scritto, infatti Cecilia, di 8 anni: “La guerra è come un mostro dai denti aguzzi che vuole mangiare ogni cosa”. “Io ho paura di questo mostro – gli fa eco Davide, 10 anni – ma ho speranza che si possa sconfiggere con la pace”.

La mostra, inaugurata il 23 maggio, è stata ospitata presso il Museo fino al 4 giugno; l’evento è coinciso con il Festival delle Bambine e dei Bambini, organizzato da Comune di Milano – Cultura e “dedicato in particolare alla fascia di età 3 – 12 anni”. L’evento prevedeva una serie di laboratori e attività e anche presso il Museo del Risorgimento è stato realizzato un Laboratorio speciale per i bambini che hanno visitato le installazioni: sabato 27 maggio è stato aperto ai bambini fino agli 8 anni, mentre il giorno dopo è stato organizzato un laboratorio ad hoc per i bambini tra gli 8 e i 12 anni.

Nel corso dei giorni di apertura della mostra sono state molte poi le scuole invitate a visitare l’iniziativa: anche questo, infatti, è combattere la povertà educativa. Per molti bambini la visita del Museo del Risorgimento è stata la prima volta ad un museo; le loro facce meravigliate hanno fatto capire ancora di più ai volontari di Valori in Circolo che li accompagnavano l’importanza di queste occasioni per avvicinare tanti bambini che altrimenti non avrebbero la possibilità, di visitare i luoghi della cultura. Imparare a sognare un domani migliore, infatti, si può anche  partire dalla curiosità e dalla gioia di un bambino.

Ti potrebbe interessare

La Summer School, il seminario residenziale e giorni al Museo: l’amicizia non va in vacanza con Valori in Circolo!

di

A Milano, la Summer School organizzata dai volontari di Valori in Circolo insieme con i ragazzi delle scuole partner “Carducci” e “Oriani Mazzini” hanno...

Dall’Italia alla Bosnia e ritorno: Valori in Circolo attraverso l’Europa

di

Sono tornati da poco, gli occhi ancora pieni delle immagini degli accampamenti di Bihac, i ricordi dei racconti dei migranti ancora freschi nella memoria. Esperienze come quella...

Da Padova alla Bosnia, l’aiuto dei giovani di ViC ai profughi di Bihac

di

“Caro amico lontano, questi qui che stai per ricevere, sono gli aiuti che abbiamo raccolto durante questi lunghi mesi per te, la...