Ri-costruire la comunità: da dove partire?

di

Il gruppo di lavoro del progetto “Tracce-percorsi collettivi per una comunità educante” sta partecipando ad un percorso di accompagnamento metodologico condotto da Michele Marmo (esperto di processi di animazione territoriale, presidente di Associanimazione, vicepresidente della Coop. Vedogiovane di Arona), con l’obiettivo di individuare linguaggi condivisi e dispositivi di funzionamento scuola-extrascuola per realizzare uno SPAZIO DI COMUNITA’ presso la Cascina Nuovo Armenia nel quale realizzare attività per bambini, ragazzi e famiglie del quartiere Dergano.
Siamo partiti dalla conoscenza di alcune esperienze di costruzione di comunità, in particolare “L’Elba del vicino”, ostello che accoglie viaggiatori e artisti per condividere un modello diverso di turismo, realizzato dalla Coop. Vedogiovane a Rio Marina (Elba); “Anime Verdi”, festival dei giardini aperti organizzato ogni anno a Padova dalla Coop. Il raggio verde.
A partire dalla condivisione delle esperienze di ciascun partner, il progetto intende lavorare sul consolidamento della rete territoriale come portavoce dei bisogni del territorio nei confronti delle istituzioni pubbliche (rete dal basso), andando a rendere protagonisti tutti gli attori presenti nel quartiere: terzo settore, parrocchie, scuole, servizio sociale, famiglie, cittadini. Si tratta di andare a RICOSTRUIRE LA COMUNITA’ partendo dal ripensare i “luoghi”, affinché questi non diventino servizi ma spazi aperti, attraversabili da tutti i cittadini, con l’obiettivo di renderli co-protagonisti nell’individuazione di bisogni e risposte. Da qui l’esigenza di pensare lo Spazio di comunità come LUOGO DIFFUSO, in cui valorizzare la presenza e le risorse di tutta la rete territoriale e dei cittadini che abitano il quartiere, nella convinzione che la comunità è sempre “comunità educante”, come sostiene P. Freire ne “La pedagogia degli oppressi. Sugli uomini. Sul mondo” (Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo).

Regioni