Scrivere in libertà

di

Un innovativo laboratorio di scrittura

Questo che proponiamo è un laboratorio ormai sperimentato da molti anni anche in contesti particolarmente difficili, che offre a chiunque, anche a persone problematiche, la possibilità di esprimersi liberamente, scoprendo capacità sconosciute anche alla stessa persona. 

Nato e messo a punto da circa trent’anni dalla psicopedagogista Maria Ciambella per supportare ragazzi con problemi di salute mentale anche gravi, è stato poi sperimentato e adottato come strumento per avvicinare alla scrittura persone di ogni fascia di età.

Il laboratorio di scrittura ha come riferimenti metodologici La Pedagogia della liberazione (il cui autore principale è Paulo Freire) e in Italia, educatori quali Don Lorenzo Milani e Franco Lorenzoni, per citarne alcuni.
Si fonda su due principi: la massima libertà di esprimersi data a tutti i partecipanti e l’assenza di giudizio. Non si valutano gli scritti perché l’obiettivo principale del laboratorio è aiutare a superare eventuali blocchi che portano a non potersi esprimere, quindi la persona si deve sentire libera di esprimere sia il suo mondo interiore che quello relazionale, culturale e/o sociale senza preoccuparsi della forma, non a caso emergono spesso degli scritti poetici. 

Si parte dall’idea che tutti abbiamo qualcosa da dire, per questo si invitano i partecipanti a proporre un titolo in tutta libertà.
Tutti trascrivono i titoli di tutti. Anche il momento della trascrizione è un momento importante perché è un esercizio leggero di attenzione agli altri.

Poi il conduttore invita a scegliere uno qualsiasi dei titoli proposti o anche più di uno e propone di scrivere, anche questo è un momento di attenzione reciproca, di solito si danno da 20 a 30 minuti per la scrittura, dipende anche dal numero dei partecipanti.

Quindi si invitano i partecipanti a leggere quanto scritto, ricordando che bisogna ascoltare in silenzio e non commentare, ognuno legge lentamente e ad ognuno è dato un suo tempo in cui è ascoltato dal gruppo, sempre rispettando l’eventuale scelta di non leggere quanto scritto, cosa che avviene raramente. 

Dunque il metodo fa leva sullo sviluppo della capacità di ascolto e sull’accrescimento dell’autostima, perché tutti sono ascoltati con rispetto qualsiasi cosa scrivano.

UN GRUPPO LIBERO E NON GIUDICANTE

Questo lo rende adatto a tutti ma in particolare proprio a quei ragazzi che hanno più problemi con lo scrivere.
Sorprende sempre veder fiorire testi ricchi e profondi, che ci restituiscono la straordinaria complessità che abita in ognuno di noi.
Questo metodo ha aiutato in questi anni centinaia di partecipanti a far emergere le proprie capacità creative ed espressive, restituendo sicurezza di sé e rafforzando la capacità di ascoltare e di relazionarsi con gli altri.
E dagli scritti alla fine può nascere un libro che li raccoglie e che testimonia quanto la libertà di esprimersi liberi capacità insospettate.

Il laboratorio sarà tenuto da Maurizio Biondo e Gianpaolo Miele

 

Bando NON UNO DI MENO finanziato dalla REGIONE LAZIO e da CON I BAMBINI
Progetto SCUOLA DI TUTTI SCUOLA PER TUTTI
per l’ambito di intervento ROMA SAN BASILIO, presentato da:

GLI AMICI DI ROBERTO ODV
APEIRON CENTRO PER LA RICERCA PSICOANALITICA
ASSOCIAZIONE SOLARIS ONLUS
TININISKA ITALIA ONLUS
SAPIENZA UNIVERSITA’ DI ROMA – Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale

Regioni

Ti potrebbe interessare

Supporto alla genitorialità

di

Lo sportello di Supporto alla genitorialità FASCIA D’ETÀ: Adulti TIPOLOGIA: genitori, familiari, tutori e affidatari di alunni in istituto di istruzione 1...

Giornalismo e forum

di

LABORATORIO DI  GIORNALISMO E FORUM Gli incontri e i forum saranno condotti da una giornalista de “La Repubblica”. Durante il laboratorio di...

Orientamento Narrativo 2021-2024

di

Insegnante Serena Bartoli ” Non esiste un vento a favore per un marinaio che non sa dove andare” (Lucio Anneo Seneca) Il...