2° classificato -“Giardino dei Giusti”

di

“C’è un albero per ogni uomo che ha fatto del Bene”

Marta, Camilla e Alessandro ci raccontano come nasce e si sviluppa la proposta: “L’idea prende spunto dal Giardino dei Giusti di Gerusalemme. L’obiettivo è stato quello di valorizzare il nostro territorio, partendo da uno spazio verde presente davanti alla scuola e sfruttando i nomi di vari personaggi illustri della storia“.

E’ questa idea “Il giardino dei Giusti”,  presentata dalla classe 3° A della Scuola Secondaria di 1° Grado “G. Ghezzi” di Comunanza, ad aggiudicarsi il secondo posto in classifica. 

 

 

Per renderlo ancora più innovativo e sostenibile ci è venuta l’idea del Giardino dei Giusti perché nel 2012 il Parlamento Europeo ha votato l’istituzione della “Giornata dei Giusti” in data 6 Marzo. Per tale motivo è stato pensato che una volta creato il giardino ogni 6 Marzo sarà piantato un albero per ogni giusto scelto dalle future generazioni non solo come messaggio, ma anche come luogo di incontro e aggregazione”.

Il Giardino dei Giusti è un tassello importante in grado di collegare Comunanza e i suoi luoghi della memoria in una rete ideale, sopranazionale, universale. All’ interno del cortile verrà posizionata una struttura in legno con le panchine, dove gli alunni, o chi vorrà, potrà passare del tempo in compagnia degli amici o da solo. Tutto il cortile sarà realizzato nell’ottica dell’inclusività mediante delle targhe in Braille con Codice QR.

Ogni albero messo a dimora per ogni personaggio, avrà un valore simbolico e costituirà per sempre una memoria del passato. Per far questo verranno poste delle targhe a terra, sul modello delle «pietre d’inciampo» dell’artista tedesco Gunter Demnig. Anche le nostre «targhe d’inciampo» saranno ricoperte da un materiale lucente, che sarà realizzato da un artista locale: Luciano Tanucci (papà di un alunno della nostra classe).

Questo progetto ci è piaciuto molto perché ci ha permesso di essere protagonisti e di fare qualcosa per il nostro paese. Siamo riusciti a capire come valorizzare l’ambiente del paese ed essere protagonisti. Il grande impatto è permesso anche dalla scelta dei nomi dei giusti tra cui Ghandi, Papa Wojtyla, Mandela, Rita Levi Montalcini, Teresa di Calcutta, Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e tutte quelle persone che hanno fatto la storia e promosso il bene. Ciò che ci ha motivato di più è il pensiero del segno che abbiamo lasciato, che ci fa pensare che abbiamo svolto una bella azione per la scuola e per il territorio“.

Il giardino dei Giusti è stato premiato per l’aver individuato una risposta al bisogno concreto e urgente di sensibilizzazione su temi di grande importanza e profondità per l’umanità, per il coinvolgimento degli stakeholder locali anche in fase di progettazione e per l’accurata valutazione di fattibilità effettuata, che hanno arricchito il valore della proposta progettuale

La lista dei vincitori della Call for Ideas, indetta all’interno del progetto “MIA-Memoria, Identità, Ambiente“, selezionato e finanziato, dall’Impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà minorile, è stata presentata ufficialmente 24/03/2021.

L’evento è visibile al seguente link: https://www.facebook.com/watch/?v=3793813424000005

Il concorso “Idea MIA … Valore per TUTTI” ha messo a disposizione 20 mila euro con cui sono state finanziate le 4 idee progettuali scelte tra le numerose pervenute.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“BUONGIORNO MAESTRA”

di

“BUONGIORNO MAESTRA” Continuano le attività del Progetto MIA! Oggi altra tappa del progetto Mia Memoria-Identità-Ambiente I giovanissimi di Roccafluvione intervistano le maestre di...

Il racconto del territorio attraverso il fumetto

di

Il racconto del territorio attraverso il fumetto. Un’iniziativa innovativa e coinvolgente, organizzata dall’Associazione Pianeta Genitori Venarotta nell’ ambito del Progetto Mia! Memoria Identità...

Fuori di Classe: ecco le prime bozze

di

Le prime bozze di alcuni personaggi “Fuori di Classe” dal Laboratorio Creativo Manuale di Fumetto.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK