GROWING ON A TRIP: GULLIVER UN PROGETTO IN VIAGGIO!

di

Lo slogan “Growing on a trip” (crescendo in un viaggio) racconta, nella sua brevità, lo spirito che il progetto Gulliver intende promuovere verso un target di giovani ben individuato, quello degli studenti pendolari. Il progetto, a firma di Airone Cooperativa di Assistenza Sociale ONLUS di Porto Torres (soggetto capofila) con una partnership composta da Comuni, Unioni dei Comuni, Istituzioni scolastiche, Aziende di trasporto pubblico e Organismi del terzo settore del nord Sardegna, ha come suo scopo quello di promuovere azioni di contrasto alla dispersione scolastica, ai rischi che derivano dalle povertà educative e dalle disparità di accesso alle offerte formative, socializzanti e culturali rivolte ai giovani. Pensato e progettato nel periodo pre-pandemico, Gulliver individua nell’esperienza del pendolarismo, ossia nel momento del viaggio che i ragazzi compiono quotidianamente per recarsi a scuola, il tempo nel quale intervenire per contenere manifestazioni di disagio sociale (come bullismo, nonnismo, vandalismo, esclusione/emarginazione sociale) e sperimentare attività educative, animative e di crescita personale. Quanto accaduto poi, è noto.

Quella che avrebbe dovuto essere un’esperienza avvincente a 360 gradi è stata limitata dalle continue chiusure, distanziamenti e regole che hanno caratterizzato i due anni appena trascorsi. L’intero partenariato di progetto, guidato dal capofila ha dovuto misurarsi, pensare e riprogettare le azioni di progetto funzionalmente con l’alternarsi dei picchi pandemici che hanno precluso ai nostri ragazzi tutte le occasioni di socialità.

Sono partner del progetto: l’Azienda Trasporti Pubblici Sassari S.p.A, le istituzioni scolastiche I.I.S. Mario Paglietti, Liceo “Margherita di Castelvì”, la Asl di Sassari attraverso il SerD Area prevenzione, il Centro Giustizia minorile Sardegna (USSM Sassari), le Unioni dei Comuni Coros, dei Comuni del Villanova e dei Comuni dell’Anglona e Bassa Valle del Coghinas, i Comuni di Porto Torres, Sassari e Sorso oltre al Dipartimento di Scienze Umanistiche e sociali  (Laboratorio FOIST per le Politiche Sociali e i Processi Formativi) dell’Università di Sassari. Fra i protagonisti anche i soggetti del terzo settore: Kairos Comunicazione, Movimento Omossessuale Sardo, OpportunEuropa Coop. Sociale Onlus, Senza Confini Di Pelle, Società Umanitaria, SpazioT, Theatre En Vol.

Oggi Gulliver ha cambiato parzialmente la sua veste innovativa ma ha conservato intatto l’entusiasmo col quale coinvolgerà il “pubblico” giovanile cui è rivolto.

Regioni

Ti potrebbe interessare

SPAZIO-T, IL TEATRO DENTRO GULLIVER!

di

Tra le realtà più attive della Sardegna, lo Spazio-T è un’organizzazione culturale, scuola di teatro e primo centro di aggregazione e produzione...

Le Fermate Ospitali di Gulliver: Sennori #1

di

Oggi vi raccontiamo l’incursione artistica dei ragazzi della Consulta Giovanile di Sennori e Theatre en Vol alla fermata dell’autobus del Comune di...

SENZA CONFINI DI PELLE, IL CORPO IN MOVIMENTO CON GULLIVER!

di

Senza Confini Di Pelle è un progetto di sperimentazione sul linguaggio delle arti performative nato a Torino nel 2002 e radicatosi in...