“Lavoriamo sulle Emozioni” per crescere nel percorso di abbattimento della povertà educativa.

di

La fantastica avventura di crescere è anche imparare ad accettare e gestire le emozioni. Questa la parola d’ordine del lab svoltosi nel pomeriggio del 27 luglio 2021 con i ragazzi del gruppo 16 + al campus “Andata e ritorno – Sedici Modi di Dire Ciao”.

Anche per loro, come per il gruppo 13+ nel corso della mattinata, è stato il momento di tirare le fila del lavoro fatto a partire dallo scorso febbraio con il Centro Socio Sanitario San Nicola nell’ambito del progetto, che prima li ha visti impegnati online con incontri a distanza, e poi col primo Campus a Terranova del Pollino (Basilicata).

Nel corso del secondo campus, che si star svolgendo dal 21 al 31 luglio al #Giffoni50plus, stanno portando avanti il percorso di crescita, per l’abbattimento della povertà educativa l’inclusione e l’arricchimento del background umano. Anche per loro è stato previsto il gioco del gomitolo, per poter avere la rappresentazione fisica dei rapporti che stanno costruendo tra loro, con il nastro passato dall’uno all’altro, fino a intessere una ragnatela al centro del cerchio lungo il quale erano seduti. Importanti i temi che hanno trattato. A partire dall’amicizia, alla quale è stata dedicata particolare attenzione nel corso di tutto il progetto, tanto che nei mesi addietro ognuno dei partecipanti del Campus ha fatto partecipare i suoi amici agli incontri online. E poi fede, fiducia, speranza, senza tralasciare di fare il punto sul complesso quadro di emozioni che li hanno accompagnato nel corso degli ultimi, difficili mesi. Anche per loro, poi, alla fine la chiamata a dipingere tutti assieme una tela, in modo da raccontare sé stesso agli altri con un piccolo disegno. Alla fine, poi, l’urlo motivatorio e liberatorio della parola chiave del percorso, tutti assieme dalla terrazza dell’Ostello verso il Multimedia Village per farsi ben sentire: “Emozioni!”.

Passi importanti per il progetto di arricchimento personale per i ragazzi, che così stanno imparando ad essere più consapevoli e a crescere meglio nell’ambito di relazioni positive. Camminando così lungo il percorso pensato per Sedici Modi di Dire Ciao, l’iniziativa di Giffoni Experience, selezionata dall’impresa sociale Con i Bambini e interamente partecipata da Fondazione con il Sud per combattere le povertà educative e offrire ai più giovani l’opportunità di crescere e ampliare il proprio background umano e culturale. Il progetto, di durata quadriennale e cominciato lo scorso 1 febbraio, accompagnerà nella crescita i ragazzi di 5 regioni italiane: Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave). Un percorso quadriennale per il contrasto alla povertà educativa e per l’inclusione, che nasce con l’obiettivo di invitare i ragazzi a riprendersi gli spazi di crescita comune e il loro ruolo di agenti del cambiamento. Un emozionante percorso che consentirà loro di sviluppare le competenze per realizzare una serie di mini documentari, occupandosi di ogni aspetto dalla sceneggiatura alla colonna sonora.

“Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”.

Ti potrebbe interessare

Sedici modi di dire ciao con Pino Daniele Trust Onlus appuntamento il 25 luglio al Giffoni Music Concept con uno spettacolo musicale di inclusione: special guest Clementino e Alessandro Siani

di

Una serata dedicata alla memoria di Pino Daniele con protagonisti i giovani talenti dei corsi pop rock del conservatorio di musica Giuseppe Verdi di...

Prima tesi di laurea dedicata a Sedici Modi di Dire Ciao: l’autrice è la giffoner sarda Elisa Curreli

di

Ex juror, 33 anni, residente ad Ovodda, in provincia di Nuoro, Elisa Curreli è la prima ad aver scelto Sedici Modi di Dire Ciao, il...

Doppio appuntamento col lab “le immagini: racconto e custodia della memoria”

di

Le immagini sono racconto e custodia della memoria. A farlo emergere da una retrospettiva di immagini e film, visionati assieme ai ragazzi,...