Il cinema e la costruzione delle narrazioni al lab “Our Favorite Stories”

di

La partecipazione, il gioco, la scoperta, la narrazione al centro dei due appuntamenti con “Our Favorite Stories”, il lab di scrittura creativa promosso per “Sedici Modi di Dire Ciao”. Il campus che si sta svolgendo dal 21 al 31 luglio al #Giffoni50plus comincia ad entrare nel vivo, a portare i ragazzi al cuore delle attività di formazione.

Leggi di più...

Stanno giorno per giorno arricchendo il loro bagaglio di competenze necessarie a raccontare l’esperienza di crescita che avranno nell’arco di 4 anni grazie all’iniziativa di Giffoni Experience, selezionata dall’impresa sociale Con i Bambini e interamente partecipata da Fondazione con il Sud per combattere le povertà educative e offrire ai più giovani l’opportunità di crescere e ampliare il proprio background umano e culturale.

I lab del 23 luglio sono stati interamente dedicati alla narrazione, sotto la guida dello scrittore Manlio Castagna.

In mattinata il gruppo +16 ha seguito con interesse un incontro dedicato al cinema. Su come alcune grandi pellicole del ‘900 raccontino le loro storie in maniera complessa ma efficace, grazie alla particolare alchimia di tutte le componenti del cinema: storia, immagine, movimento, inquadratura, luci, musica. Ancora una volta sono stati scelti esempi immediati, da guardare e analizzare assieme, per portarli ad acquisire nuove conoscenze. Competenze che oltre ad arricchirli personalmente, saranno loro di aiuto nel percorso di storytelling del progetto e di auto-narrazione loro crescita personale, che sarà fatto per immagini e costituirà una emozionante time-line delle attività.

Nel corso del pomeriggio il gruppo +13 è stato coinvolto in un nuovo esercizio collettivo di creazione. Ogni ragazza e ragazzo ha contribuito con la sua idea allo sviluppo di una storia, interrogandosi sul suo senso, su cosa volesse comunicare con essa. Il tutto vissuto come un gioco, con uno dei partecipanti del lab stimolato a stabilire alcune caratteristiche del personaggio e tutti gli altri chiamati a proporre la loro porzione di storia, costruendola assieme passo per passo. Un lab per lo sviluppo delle attività linguistiche, espressive, artistiche, ma anche un esercizio per l’inclusione, che ha mostrato come l’accoglienza dell’idea dell’altro costituisca ricchezza.

 

Our Favorite Stories” si è infine concluso con un esercizio di scrittura creativa. I ragazzi, in quattro gruppi, sono stati invitati a scrivere una nuova, breve storia. Una commedia, che poi hanno letto per confrontare lo sviluppo delle diverse idee creative e, alla fine, votare la loro storia preferita.

I lab e gli incontri di venerdì 23 luglio rientrano nel programma del Campus “Andata e Ritorno – “Sedici Modi di Dire Ciao”” che sta ospitando al #Giffoni50plus 50 ragazzi dagli 11 ai 17 anni provenienti da cinque regioni italiane: Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave).

Si tratta del secondo campus legato al progetto, che ha già visto i ragazzi impegnati dal 21 al 25 giugno a Terranova di Pollino (Basilicata). “Sedici Modi di Dire Ciao” è un percorso quadriennale per il contrasto alla povertà educativa e per l’inclusione, che nasce con l’obiettivo di invitare i ragazzi a riprendersi gli spazi di crescita comune e il loro ruolo di agenti del cambiamento. Un emozionante percorso che consentirà loro di sviluppare le competenze per realizzare una serie di mini documentari, occupandosi di ogni aspetto dalla sceneggiatura alla colonna sonora.

“Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org”.

Ti potrebbe interessare

Scrivere per decongestionare: con Sedici Modi di Dire Ciao le parole come strumento di libertà

di

Si può diventare scrittori anche solo per un giorno, per un dettaglio diventato all’improvviso fondamentale, per una parola non detta, per un...

OUR FAVOURITE STORIES: parte dal cantiere creativo di Eboli il lab dedicato alla scrittura creativa

di

Scrivere è liberare visioni, creare. Scrivere è espressione, idea che diventa certezza. Immagini che si lasciano definire da parole e concetti capaci...

Il diritto alla bellezza: con Sedici Modi di Dire Ciao si chiude a Eboli il terzo campus organizzato da Giffoni

di

L’evento, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile” e interamente partecipato da Fondazione con il Sud,...