Progetto Caterina: Costruire e Animare i Territori Educativi di Napoli

“Caterina” nasce dalla volontà dei partner coinvolti nel progetto di Costruire e Animare i Territori Educativi in cui essi operano, al fine di ripensare insieme Napoli. I dati statistici e gli studi sul campo testimoniano alcune criticità che affliggono la città in svariate dimensioni strategiche: salute, istruzione e formazione, lavoro e conciliazione tempi di vita, benessere economico, qualità dei servizi.

PROGETTO

Caterina, progetto finanziato da “Con i Bambini” Soggetto attuatore del Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile”, Interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD”,  mira ad operare nel centro cittadino, che si caratterizza, in taluni casi, come un territorio a marginalità diffusa con un alto indice di disagio sociale, innescando percorsi virtuosi di empowerment individuali e collettivi orientati a prevenire la fuoriuscita precoce dal sistema formativo, rafforzare le life skills dei soggetti più fragili, contrastare la povertà educativa e le marginalità sociali.

OBIETTIVI

L’obiettivo del progetto è quello di trasformare e migliorare il processo educativo, favorendo interconnessione e corresponsabilità tra gli attori territoriali e implementando azioni integrate di rafforzamento della comunità educativa nel suo complesso. Si sperimenterà il coworking  tra personale scolastico e personale educativo, costituendo un’equipe integrata che avrà il compito di programmare le diverse azioni e che potrà sperimentare sul campo metodologie attive e strumenti di lavoro elaborati con il supporto di formatori esperti in didattica per competenze e nella gestione di classi ad abilità differenziate.

MINORI COINVOLTI

Destinatari diretti delle azioni saranno 170 minori in condizione di vulnerabilità socio-economica e relazionale
sia italiani che di origine straniera: 40 bambini 5-10 anni; 100 ragazzi 11-13 anni; 30 pre-adolescenti di 14 anni.
Tali minori vivono un doppio livello di discriminazione, visto che sono loro preclusi diritti e opportunità, divenendo anche vittime di stereotipi mediatici reiterati. Il progetto promuove competenze cognitive e non cognitive dei destinatari. Saranno promosse azioni integrate da svolgersi in orario curricolare ed extracurricolare orientate al sostegno alla crescita, ai servizi territoriali di prevenzione alla prevenzione della dispersione scolastica, al contrasto alla povertà educativa, al recupero e al reinserimento scolastico, all’aggregazione spontanea e alla socialità sul territorio. Saranno realizzati moduli formativi pluridisciplinari (competenze digitali e discipline STEM, cura del territorio, pratica musicale,
espressione corporea, sport e rispetto dell’ambiente).

OUTPUT

Gli output prodotti riguarderanno sia il rafforzamento dei servizi territoriali già esistenti, prevedendo una loro
trasformazione da presidi di sostegno di base in spazi polifunzionali quotidianamente fruibili dai minori. In
particolare sarà potenziato il Centro educativo polifunzionale gestito da Traparentesi Onlus sul territorio della III Municipalità e la Scuola di formazione musicale ispirata al “Sistema Abreu” avviata dall’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli. Saranno realizzati 60 moduli laboratoriali di rinforzo delle competenze, realizzati sia a scuola in orario curricolare, che sul territorio in orario extracurricolare. Saranno attivati dei percorsi di formazione e aggiornamento professionale rivolti a docenti di scuola e al personale educativo delle associazioni partner. Saranno realizzati incontri informativi e open day per consentire agli adulti di riprendere autonomamente un percorso di istruzione volto ad ottenere diplomi o qualifiche professionali. Saranno infine realizzati numerosi momenti di sensibilizzazione, eventi civici, iniziative culturali, scambi e gemellaggi tra minori di quartieri diversi.

Soggetto Responsabile
Associazione Traparentesi Onlus

Localizzazione degli interventi
Napoli

Importo deliberato
541.500 euro

Partenariato
Associazione Traparentesi Onlus, CPIA NAPOLI CITTA’ 2, I.C.S. Casanova-Costantinopoli, AEMAS, Università degli Studi di Napoli Federico II, Associazione Culturale “Vernicefresca Teatro”, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, ASD Napoli Pedala, Liceo statale Margherita di Savoia, Comune di Napoli – Municipalità III, ISTITUTO COMPRENSIVO FOSCOLO OBERDAN, Archintorno APS, Comune di Napoli – Municipalità II, Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Fisica “Ettore Pancini”, Movimento Lingua e Nuova Didattica – Lend

Caterina

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK