A Gela sbarca la formazione Erasmus+ con una diretta da “Radio Youth Center Gela” in collaborazione con la Casa del Volontariato e il MoVI.

di

Gela (CL) – Si è svolta a Gela una importante attività formativa di supporto alla comunità educante del territorio. E’ stato l’Istituto Comprensivo “Ettore Romagnoli” ad ospitare la Giornata di formazione per l’internazionalizzazione delle scuole: eTwinning ed Erasmus+. L’evento è stato organizzato con un’azione sinergica tra Agenzia Nazionale Indire, USR per la Sicilia e il territorio, ed è stato articolato in due momenti. La prima fase di formazione in plenaria ha previsto una presentazione della scuola ospitante, con una panoramica dei progetti approvati e gestiti, e una panoramica dei programmi Erasmus+ e eTwinning. La seconda parte si è realizzata con un workshop promosso  in collaborazione con la scuola Enrico Solito, lo Youth Center di Gel e la Casa del Volontariato.  Hanno partecipato i funzionari di eTwinning e Erasmus+, insieme al Dirigente Scolastico dell’I.C. Romagnoli Sebastiano Spiraglia, alla professoressa Tiziana Finocchiaro, responsabile per la scuola della progettazione Europea, il dott. Salvatore di Simone, direttore del progetto The Youth City Factory.

Lo Youth center oltre ad essere attrezzato con tecnologia multimediale è anche dotato di una Digital Radio.  Così durante i lavori, i protagonisti sono stati intervistati nella DIGITAL RADIO YOUTH CENTER di Gela, ospitata in un immobile  di proprietà del Comune di Gela e oggetto di lavori di ristrutturazione realizzati dalla Diocesi di Piazza Armerina grazie al progetto THE  YOUTH CITY FACTORY  selezionato da Con i Bambini nell’ambito del fondo di contrasto alla povertà educativa minorile. Ospiti della giornata: Laura Nava , Funzionario di amministrazione, Donatella Nucci, Capo Unità nazionale eTwinning Italia. Chiara Falchi, Ufficio gestionale, Giacomo Bianchi, Unità nazionale eTwinning Italia, Sara Brunno, Mariagrazia Chiarenza, Alessandro Ruffino, Margherita Scudero, Ambasciatori eTwinning per la Sicilia.  A dare supporto al worshop anche i volontari del Servizio Civile del MoVI che è partner del progetto TYCF.

La formazione è legata ai percorsi di capacitazione della comunità educante che ha permesso di conoscere i programmi europei dedicati all’educazione e alla gioventù. Si consolida in questo modo un comunità educante che avrà nuovi strumenti per progettare e realizzare insieme audaci e innovativi  percorsi educativi per gli adolescenti per contrastare la povertà educativa minorile.

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK