Per educare un bambino ci vuole un intero villaggio …

di

Essere genitori oggi non è proprio una passeggiata in pianura … Spesso è una montagna da scalare.

C’è la diffusa sensazione che ci si trovi dinanzi a difficoltà ed ostacoli, maggiori rispetto al passato, nel  trasmettere valori, norme, ma anche contenimento emotivo ai propri figli, in una società che spesso soffre  di legami fragili, ritmi serrati che lasciano pochi momenti da dedicare alle relazioni.

Educare oggi quasi fa rimpiangere i tempi andati, in cui l’educazione appariva un processo più chiaro e naturale, in una società in cui ruoli e compiti sembravano più definiti, forse anche rigidi, ma per taluni aspetti, più nitidi. Sembrerebbe quasi che l’evoluzione sociale abbia generato un paradosso per cui avere nostalgia di alcune certezze lasciate indietro, magari non del tutto condivisibili, ma ferme e rassicuranti … Nostalgia anche di una collegialità tra genitori e non solo, tra le famiglie, tra gli adulti che abitavano uno stesso contesto, città, ambiente educativo, strade, spazi pubblici, quartieri, vicinato in cui tutti gli adulti, genitori e non,  si sentivano autorizzati ed al contempo responsabili rispetto ad una funzione educativa verso i piccoli, in un rapporto di reciproco aiuto. Questo è quanto emerge, in estrema sintesi, oggi ascoltando mamme e papà,  ed è quanto il Percorso “Genitori: Istruzioni per l’uso” nell’ambito del progetto Welcome Lab – Laboratori di Welfare per Comunità Educanti sta tentando di affrontare attraverso incontri  formativi dedicati ai genitori. Un’occasione in cui confrontarsi in workshop, seminari ed incontri laboratoriali, in cui uscire dall’isolamento e creare spazi avalutativi, in cui sentirsi liberi di esprimere propri vissuti e con-dividere le nuove sfide e complessità della genitorialità, in cui ricevere e donare supporto attivamente, contribuendo a creare quel clima fondamentale per la costruzione di piccole reti collaborative, propedeutiche a quella Comunità educante e coesa di cui, più o meno consapevolmente, tanto si avverte la mancanza.

“Per educare un bambino ci vuole un intero villaggio” cita un antico proverbio africano.

Il progetto Welcome Lab, ci sta provando, muovendosi anche da questo assunto, coinvolgendo non solo genitori ma, nelle varie fasi, anche insegnanti, operatori sociali e naturalmente bambini attraverso specifiche azioni  attuate da un partenariato di enti privati e pubblici avente la cooperativa Occupazione e Solidarietà, come soggetto capofila.

Il progetto Welcome Lab, tuttora in corso e su cui è possibile aggiornarsi attraverso la pagina Fb dedicata, è in fase di disseminazione sui quattro territori di BITONTO, BARI, TRIGGIANO e MOLFETTA grazie al sostegno dell’Impresa Sociale Con i Bambini, Soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile”.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK