Nuove opportunità per le Comunità Educanti

di

Ha preso avvio la seconda fase del progetto “WEL.COM.E. Lab”, realizzato con il sostegno di “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Laboratori didattici, inclusione e innovazione sociale: sono queste le attività che permetteranno lo studio sull’impatto dei progetti avviati con le varie comunità. In particolare, quelle di BitontoPalo del Colle e di Triggiano, insieme al comune di Bari e Molfetta.

Dopo l’avvio del percorso rivolto a 129 insegnanti, 48 operatori sociali, e famiglie, le attività laboratoriali sono rivolte– in questa fase – ai piccoli studenti dai 5 agli 11 anni a rischio di povertà educativa– e aperte al contributo di tutte le comunità educanti.

Nello specifico, le linee di intervento sono le seguenti: “La città dei piccoli”, percorso di urbanistica partecipata; “U mest d’asc”, percorso di educazione ambientale; “Time’s Explorers”, percorso storico – archeologico, per dare vita, nel corso della prossima estate al “Museo itinerante nelle lame”, con visite interattive ai paesaggi nelle lame.

L’intento è quello di potenziare le competenze dei minori attraverso attività laboratoriali in ambito educativo e formativo, caratterizzate da innovatività, interdisciplinarietà, intergenerazionalità e interculturalità, con rinforzo delle competenze digitali.

I territori interessanti sono accumunati da un lato dalla “periferizzazione” rispetto al capoluogo, dall’altra dalla presenza di contrasti urbanistici, economici e sociali.

Al momento le scuole e i centri educativi coinvolti sono: I C.D. San Giovanni Bosco (Triggiano), I C.D. “Nicola Fornelli” (Bitonto), XXVII C.D. Bari – Palese e l’Istituto comprensivo Manzoni Savio di Molfetta.

Sotto il coordinamento di “Occupazione e Solidarietà S.c.s” di Bari l’attività formativa, educativa e didattica in corso è affidata al ICD Fornelli, alla Cooperativa “Sinergia”, Consorzio Social Lab, Fondazione SS Medici, cooperativa Ops, Amaranto, Ulixes di Bitonto; al XXVII CD Duca d’Aosta di Bari; al I CD San Giovanni Bosco di Triggiano; e all’Oratorio Anspi di Molfetta.

Dettagli dei progetti

  • La città dei piccoli: percorso di urbanistica partecipata, dedicato all’elaborazione della visione di città e focalizzato su spazi verdi, luoghi di aggregazione, mobilità, la città del colore.

L’obiettivo: agire sulla motivazione per contrastare l’abbandono scolastico, rafforzare il ruolo della scuola e degli attori presenti nel percorso educativo, sviluppare il senso di riappropriazione degli spazi comuni.

  • Time’s explorers: percorso storico – culturale di conoscenza e valorizzazione del patrimonio archeologico, artistico e culturale locale

L’obiettivo: ricostruire percorsi e strumenti didattici mirati, realizzare strategie euristiche fondate sul recupero del patrimonio culturale, sociale e storico del territorio, conoscere, recuperare e valorizzare gli aspetti della tradizione, costituire poli museali permanenti come luogo di testimonianza del patrimonio locale e come centro vivo di partecipazione e di ricerca, per rendere viva l’identità storica della comunità ed attuare il legame tra l’esperienza passata e la contemporaneità.

  • U mest d’asc: ci si potrà avvicinare, attraverso il coinvolgimento di anziani e “maestri artigiani” alla conoscenza degli antichi mestieri, degli ambienti naturali locali, delle produzioni agricole tipiche.
  • Museo itinerante nelle lame: Come risultato tangibile dei 3 percorsi laboratoriali previsti nell’EDU Lab, utilizzando le produzioni realizzate nel corso dei laboratori, si allestirà un museo itinerante su camper, che consentirà la realizzazione di visite interattive al paesaggio delle lame.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK