Il mio Natale solidale: Nicolas racconta la sua esperienza con Valori in Circolo

di

Da sempre il Natale è un periodo importante per tutte le Comunità di Sant’Egidio del Piemonte: negli anni passati “Natale” significava soprattutto organizzare il pranzo di Natale, un momento speciale in cui condividere cibo, doni ma soprattutto gioia con i bambini delle Scuole della Pace, gli anziani soli e gli amici senzatetto. Con la pandemia di Covid-19 ci si è dovuti organizzare diversamente, ma nonostante il periodo storico particolare, in Piemonte i ragazzi volontari hanno comunque cercato il modo di rimanere vicini ai loro amici e di non dimenticarli. I Giovani per la Pace hanno quindi deciso di organizzare le “feste del dono“, momenti in cui incontrarsi, ricordare i momenti più belli dell’anno passato e scambiarsi i regali, il tutto rispettando le norme anti-COVID. Questo ha richiesto una lunga preparazione, ma, soprattutto, non sarebbe stato possibile senza l’aiuto delle tantissime persone che hanno dedicato il loro tempo a questa iniziativa. Tra questi vi è Nicolas, che i volontari di Sant’Egidio Piemonte hanno conosciuto grazie a Valori in Circolo, progetto promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e selezionato da Con i Bambini nell’ambito del fondo per la lotta alla povertà educativa minorile.

Intervistatore: Ciao Nicolas! In due parole, come ti presenteresti ai nostri lettori del blog?

Nicolas: Vivo a Vercelli ma studio a Novara, nel tempo libero disegno e sono appassionato di moda vintage.

I:Come hai conosciuto la Comunità di Sant’Egidio e le sue attività?

N: A dicembre, due ragazze sono venute nella mia scuola per parlare del progetto Valori in Circolo e in particolare del tema dei minori. Durante l’incontro ci hanno raccontato anche delle iniziative della Comunità di Sant’Egidio e delle attività che svolgono a Novara. La loro presentazione mi ha molto incuriosito e ho chiesto di poter partecipare e dare una mano per la preparazione del Natale.

I:A quale iniziativa hai deciso di aderire? 

N: Essendo libero solo la Vigilia di Natale, ho chiesto quali attività fossero attive in quel giorno e mi hanno proposto di aiutare alla Festa del Dono. 

I: Come ti sei trovato? 

N: Benissimo. Mi sono subito ambientato grazie ai volontari, tutti molto accoglienti e socievoli! Ho trascorso la mia giornata travestito da Babbo Natale a consegnare regali alle famiglie che venivano alla Casa della SolidarietàE’ stato faticoso, ma è stato un piacere, ho trascorso una Vigilia particolare e molto bella.

I: Consiglieresti questa esperienza anche ad altri ragazzi della tua età? 

N: Sì, assolutamente. In stesso ho già preso parte ad altre iniziative della Comunità e sto già invitando i miei amici

Nel raccontare la sua esperienza, Nicolas ha voluto sottolineare più volte la gentilezza e la gioia che ha visto negli occhi sia delle persone incontrate che dei volontari. Quella della Vigilia di Natale è stata una di quelle giornate che lasciano il segno e grazie a Nicolas e agli altri ragazzi, tanti hanno potuto vivere un momento felice fatto di sorrisi, pensieri e ricordi, almeno per un giorno. Valori in circolo è anche questo: il sorriso di una persona che, anche se breve, cambia la vita.


(Immagini di repertorio, Natale 2019 a Torino)

Regioni

Ti potrebbe interessare

Parte il Contact Center di Valori in Circolo, una linea diretta per il diritto allo studio

di

Il Covid-19 ha aggravato la ferita sociale della dispersione scolastica. Per questo, la Comunità di Sant’Egidio ha deciso di attivare uno sportello...

Alla Summer School insieme si combatte la povertà educativa

di

Si è concluso da poco un anno scolastico complicato, segnato da chiusure e dalla difficoltà per molti minori di seguire in maniera...

L’aula virtuale che connette scuola e solidarietà. Inizia Valori in circolo

di

Il progetto Valori in Circolo promosso dalla Comunità di Sant’Egidio – selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il...