Corso di italiano per ragazzi ed adulti

di

Il Municipio Centro-Ovest, Sampierdarena e dintorni, si conferma, ormai da molti anni, come quello più multi etnico di Genova.

Oltre il 17% della popolazione è di origine straniera con una netta maggioranza per la comunità sud americana.

Secondo gli ultimi rilevamenti statistici del Comune, datati ormai 2016 e quindi con un’attendibilità relativa, gli stranieri in città sono poco più di 55.000: dal 1999 la comunità più numerosa è quella equadoregna,  circa 14.000 persone, dopo una lunga prevalenza di quella marocchina.

L’immigrazione è un fenomeno iniziato 25-30 anni fa che ha vissuto varie fasi.

Soprattutto nel ponente genovese ci  sono stati momenti di difficoltà, tensioni fra vecchi e nuovi residenti, troppe volte ha prevalso la scellerata equazione straniero-persona che delinque.

La strada per una vera integrazione è ancora lunga da percorrere ma molto è stato fatto grazie soprattutto  alle tante realtà che presidiano il territorio, alla scuola, la Chiesa.

Una rete solidaristica sociale diffusa che fa parte della storia, ad esempio, di Sampierdarena: nel Novecento con  lo sviluppo delle grandi industrie, la delegazione aveva conosciuto una grande immigrazione interna, soprattutto dal Sud Italia.

In questo contesto si inserisce la cooperativa Lanza Del Vasto che offre, da alcuni anni, un sistema di servizi che diano concrete risposte ai bisogni quotidiani delle famiglie del territorio e che le aiutino nel risolvere i problemi.

Nasce così l’idea di un laboratorio per migliorare l’italiano, rivolto sia ai ragazzi dell’ I.C. Barabino che alle loro famiglie.

“Per i ragazzi, sono di nazionalità diverse, l’appuntamento è tutti  i martedì dalle 14.30 alle 17.30-dice Denise Bonomo-facciamo non un vero e proprio corso ma un’ attività impostata per migliorare l’italiano, i compiti del dopo scuola ma anche attività ludica “.

Saper parlare italiano in un modo sufficientemente corretto è una delle prime condizioni per potersi integrare al meglio.

Per gli adulti, l’appuntamento sempre a Villa Ronco, è ogni venerdì dalle 14.30 alle 17.30.

“ Partecipano solo donne e strutturo questa attività come un vero e proprio corso-dice Denise Bonomo-si tratta di persone che stanno prevalentemente a casa o frequentano solo connazionali nel loro ambiente, parlando la loro lingua. Hanno già frequentato la scuola per stranieri ,portano il materiale che io integro con altri strumenti  didattici “.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Attività in palestra e piscina

di

Proseguono le molteplici attività di Sport &Go, partner di “Genova-Un ponte verso il futuro” , un progetto selezionato da “ Con i...

Centri estivi gratuiti a Genova

di

Giornate al mare e presso la piscina Crociera di Sampierdarena,  un’escursione sui forti intorno a Genova, lezioni di droni, la mobilità sostenibile,...

Spazio auto gestito in libertà

di

Uno spazio di aggregazione, in gran parte auto gestito, all’interno e all’esterno di Villa Ronco per 26 fra ragazze e ragazzi dell’Istituto...