Progetto “uniti si cresce”: al via il secondo step formativo per i docenti

di

Saranno più di 100 gli insegnanti che a partire dal prossimo 22

febbraio prenderanno parte al secondo step di formazione,
promosso nell’ambito del progetto “Uniti si cresce”.
Il progetto, realizzato dall’Associazione Italiana Dislessia, in
collaborazione con l’impresa sociale “Con i Bambini”, mira al
contrasto della povertà educativa minorile, coinvolgendo circa 600
minori di Isola Capo Rizzuto in molteplici attività e laboratori.
Attività fondamentale del progetto è il percorso formativo
rivolto ai docenti, curato da esperti formatori, tra i più autorevoli
nel panorama italiano. Il secondo step formativo partirà il 22
febbraio con le prime 3 ore, curate dal professore Alessandro
Ramploud, che verteranno sui processi di apprendimento e
insegnamento della matematica. A seguire, nelle date del 12 e 26
marzo, sarà la volta della pedagogista Luciana Ventriglia che
approfondirà gli aspetti relativi alla decodifica e alla comprensione
di un testo scritto, fino a fornire strategie su come costruire la
competenza ortografica.
Triplo appuntamento nel mese di aprile, nelle date del 10, 19 e 20,
con lo psicologo Giacomo Stella, e le professoresse Franca Storace
e Annapaola Capuano. Giacomo Stella incentrerà il suo intervento
sulla tematica dell’autoefficacia: spiegherà come mai è così
importante nell’apprendimento, fornendo allo stesso tempo
metodologie e strategie per potenziarla.
Franca Storace e Annapaola Capuano, infine, parleranno di
strumenti compensativi utili a supportare l’apprendimento, e
illustreranno ai corsisti la costruzione delle mappe concettuali, utili a
favorire il cosiddetto apprendimento significativo.
Considerata l’attuale emergenza sanitaria, i corsi di formazione si
svolgeranno in modalità online, attraverso la piattaforma
Microsoft Teams. L’attività formativa, promossa da AID, è svolta in
collaborazione con le due istituzioni scolastiche partner del
progetto, ovvero l’Istituto comprensivo “Karol Wojtyla” e la società
cooperativa “Formare educando”, entrambi di Isola Capo Rizzuto.
Grande soddisfazione è stata espressa a seguito della
conclusione del primo step formativo, tenutosi nei mesi di
dicembre e gennaio, al quale hanno partecipato assiduamente
circa 100 docenti delle scuole di Isola Capo Rizzuto. Numerosi i
riscontri positivi di insegnanti e dirigenti scolastici, che hanno
particolarmente apprezzato i contenuti proposti dai formatori.
Alla luce di tali considerazione positive, il secondo step di
formazione sarà aperto a tutti gli istituti di ogni ordine e grado
della provincia di Crotone.
Il progetto “Uniti si cresce”, oltre ad AID, soggetto capofila, prevede
una partnership tra enti pubblici, enti del terzo settore ed enti privati,
Nello specifico, i partner sono: il Comune di Isola Capo Rizzuto;
l’istituto comprensivo “Karol Wojtyla”; la società cooperativa
“Formare educando”; la Parrocchia “Maria Assunta”; Il Dipartimento
di psicologia dell’Università “Alma mater studiorum” di Bologna;
l’Associazione di promozione sociale sportiva dilettantistica “For
Calabria”; GIFT, Cooperativa di servizi; il WWF di Crotone.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Reportage fotografico del Laboratorio “Ere”

di

Prosegue con vivo interesse la partecipazione degli alunni al laboratorio emotivo-relazionale, attivato presso le scuole “Karol Wojtyla” e le scuole paritarie di...

Progetto “Uniti si cresce”: gli insegnanti delle scuole di Isola Capo Rizzuto e Cirò Marina a lezione con lo psicologo Giacomo Stella

di

Circa 200 insegnanti delle scuole partner del progetto “Uniti si cresce”, hanno preso parte al corso di formazione online tenuto dallo psicologo...

La Tv crotonese RTI dedica un servizio al progetto “Uniti si cresce”

di

Nel corso del telegiornale trasmesso sull’emittente televisiva crotonese RTI, è andato in onda un servizio dedicato al progetto “Uniti si cresce”. Ad...