Discussioni Musicali in Classe – Con Giuliano Gabriele

di

Discussioni Musicali in Classe (Con Giuliano Gabriele)
Supino-Morolo-Patrica (FR)

“Non chiamatemi Prof. ma Musicista!” Ho esordito cosi nella mia prima lezione del laboratorio “Terra che suona”, cercando di instaurare un rapporto confidenziale ed attirare subito l’attenzione. Del resto non è affatto facile per chi tiene delle attività collaterali conquistare la credibilità e quindi anche l’attenzione reale dei ragazzi, bisogna faticare per averla, e visto che si parla di musica quindi di pura creatività conviene adottare una strategia su generis.​

“questa non è una lezione ma un dibattito, dove parleremo della vostre canzoni preferite e di cosa amate ascoltare di solito, parleremo delle musiche dei popoli e approfondiremo la conoscenza delle tradizioni musicali del nostro territorio”. “Intanto, chi di voi sa dirmi quel è il ritmo della vostra terra?…il ritmo da cui scaturisce anche la vostra danza? come si chiama la vostra musica popolare? Sapete che avete una musica che vi rappresenta e fa parte del patrimonio della vostra terra, vero?”.
… Facce perplesse, timide risposte a mezza bocca, qualche intuizione ma nulla di certo. I nostri ragazzi non sanno assolutamente nulla delle proprie radici, ciò che solo cinquanta anni fa caratterizzava il suono, i canti e le danze nelle nostre campagne… sono tradizioni quasi totalmente scomparse.  Sono partito proprio da qui, spiegando innanzi tutto cosa significa musica tradizionale e illustrando gli strumenti musicali della nostra terra.

Poi ho chiesto “Manuel qual è il tuo cantante preferito e perchè?; io ascolto “Sfera Ebbasta”, mi piace quello che dice e la sua musica” – “Credi che sia musica di qualità? – No! so bene che non si tratta di una musica di qualità ma è famoso e tutti lo ascoltano”​

“Elisa qual è invece il tuo gruppo preferito? – mi piacciono gli “Psicologi”, anche se si tratta di una​ musica un po “depressiva”, mi fa emozionare perchè penso alla persona che mi piace!​

E continuando così siamo arrivati addirittura confrontare la musica Rap con i nostri Stornelli: risultato dell’esperimento, un dibattito infuocato che non solo stimola la curiosità musicale, ma dispone anche i ragazzi verso una totale apertura.
Primo approccio riuscito!

Di Giuliano GabrieleBoville Libertà è Partecipazione
Foto di copertina: Lorenzo Albanese

 

Potrebbe interessarti anche: “A Boville – teatro, sport, musica e antichi mestieri.”

Regioni

Ti potrebbe interessare

1° Meeting del Progetto T.E.R.R.A a Frosinone: “È bello sentirsi parte di qualcosa di più grande!”

di

Formazione, condivisione e unione per il primo appuntamento tra partner del progetto T.E.R.R.A. a Frosinone. Giovedì 13 e Venerdì 14 Dicembre si...

Il Lazio che Progetta… con il Service Learning. Scopriamo cos’è.

di

Nella Regione Lazio, è stata avviata l’officina TERRA CHE PROGETTA, “progettazione sociale” con il Service Learning. L’attività è prevista dal progetto T.E.R.R.A....

VIDEO – spettacolo “L’essenziale è invisibile agli occhi” una sfida vinta.

di

Una sfida vinta grazie al teatro con lo spettacolo dei ragazzi del Bragaglia! Mi chiamo Liliana Zanghì, sono l’operatrice dell’Associazione “Teatro Labrys”...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK