La manipolazione degli oggetti comuni – Antitesi Teatro Circo

di

Ecco a voi una curiosa lezione di Antitesi Teatro Circo, di come sia possibile fare manipolazione e lanciare oggetti in aria con stile, con tecnica e con unicità. Lo spunto per uno studio che trasferisce ciò che possiamo fare con le palline da giocoleria agli oggetti comuni per stupire il pubblico.

Immaginiamo di dover portare in scena a teatro il Cappellaio Matto. Nel tempo, grazie a grandi interpretazioni in teatro e al cinema, si sono definite le sue caratteristiche più comuni: alto, magro, grosso cappello, capelli arancioni, pallidino, tazzine e teiere dovunque, lungo cappotto, parlantina scoordinata e veloce, lunaticità. Questo personaggio potrebbe sicuramente essere ben recitato da tanti attori, ma come potremmo distinguerci?

E se ci fosse un modo di caratterizzare il Cappellaio in maniera unica e abile sfruttando competenze di giocoleria per mettere in scena un originalissimo numero di manipolazione con gli oggetti che lo caratterizzano? Ad esempio, nella sua estrema follia, il Cappellaio potrebbe giocolare e lanciare tazzine nell’aria mentre parla con Alice!
Alcune tazze potrebbero essere piene, alcune vuote. Alcune potrebbe prenderle al volo e altre romperle al suolo! Interpretare personaggi particolari a teatro viene valorizzato se sappiamo anche fare gesti particolari! In questo video impareremo proprio questo!

In prima istanza, vedremo dettagliatamente una panoramica sui “body throws” di base con un pallina. Capiremo come sfruttare “finestre di lancio” create con il nostro corpo per creare pattern sistematici che possiamo memorizzare, annotare e ripetere.

Successivamente verranno proposti gli stessi lanci ma con oggetti svariati. La nostra proposta è il cuscino, comune oggetto di scena in ambito teatrale. Grande e morbido, ci permetterà di provare e provare e provare… senza romperlo mai! Starà a voi, in base al vostro studio sulla giocoleria che pian piano incrementerà di livello, provare con oggetti più delicati come le tazzine.
A quel punto sarete “matti da legare”… ma con stile!

Di: Antitesi Teatro Circo

Clicca sull’immagine per seguire il video tutorial: 

“A cosa pensi se dico circo?” Clicca qui e segui la lezione di Antitesi Teatro Circo sui vecchi cliché del circo.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK