Maschere e Pirandello – Teatro Labrys #8

di

Col Teatro Labrys, scopriamo in questa ottava video lezione: Maschere e Pirandello!

L’operatrice Liliana Zanghì, per questa nuova video lezione si è lasciata ispirare dal famosissimo scrittore siciliano Luigi Pirandello. Autore di numerosissimi libri, tra i quali l’ultimo, nonché il più famoso, è proprio il romanzo “Uno nessuno e centomila”.

Questo romanzo è riuscito a sintetizzare il pensiero stesso di Pirandello il quale, in una propria lettera autobiografica, lo definisce come il romanzo “più amaro di tutti, profondamente umoristico, di scomposizione della vita”. 

Alla base del pensiero Pirandelliano dunque vi è il concetto che ciascun uomo assume una forma individuale entro cui si costringe: LE MASCHERE.  Ed è proprio in questa moltiplicazione di maschere, in questo eterno carnevale, che l’io perde la sua individualità, passando da “UNO” a “CENTOMILA” e quindi divenendo “NESSUNO”.

Partendo da questa teoria, l’operatrice del Teatro Labrys ha cercato di dare voce ad alcune delle maschere più frequenti che oggi indossiamo, e che spesso vengono messe in scena su un palcoscenico a teatro.

Ciascuno di noi però può lavorare su di sé, per cercare di togliere quelle centomila maschere che la società ci impone, ricercando il proprio vero io, diventando ciò che si è, esseri unici capaci di cambiare il mondo proprio grazie alla nostra unicità.

Liliana Zanghì – Teatro Labrys 
TERRA che emoziona.

 

Clicca qui o sull’immagine per seguire la video lezione.

maschere e pirandello_teatrolabrys_8

Hai perso la video lezione sui proverbi e gli scioglilingua? Clicca qui per seguirla.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK