Luca Attura premiato al Festival Incanto della T.E.R.R.A contro la povertà educativa.

di

La T.E.R.R.A. da i suoi frutti e se coltivati con passione e dedizione sanno essere i migliori.

Il progetto T.E.R.R.A. è al suo primo anno e al suo primo “raccolto”. Talenti Empowerment Risorse Reti per gli Adolescenti, questo il significato della parola e del senso di tutte le attività mosse nell’ambito di questo progetto: dedicato al contrasto alla povertà educativa e dell’abbandono scolastico. Un progetto finanziato da Impresa Sociale Con I Bambini nell’ambito del bando Adolescenza 2016 e attuato da “Insieme Verso Nuovi Orizzonti Onlus“, in partenariato con 38 associazioni ed enti locali, in 6 diverse regioni italiane.
Lo scorso 10 ottobre
, nella Cittadella Cielo di Frosinone, un Festival di due giorni ha celebrato le attività del progetto insieme ai partner del Lazio, ai tanti ragazzi provenienti dalle scuole medie e superiori di Frosinone e provincia e con la musica del gruppo Hernicantus. Un gruppo di musica popolare molto conosciuto in Ciociaria e nella provincia di Roma che, con la figura di Luca Attura, da anni fa rivivere iniziative musicali sul territorio, legate al patrimonio delle tradizioni popolari.

Proprio nell’ambito di questo Festival,  i coordinatori nazionali del progetto hanno deciso di premiare con un particolare riconoscimento Luca Attura: giovane ragazzo del territorio che si è distinto per opere, attività, ed eventi espressione della cultura e dei valori locali: sia nella dimensione personale che collettiva.

Per l’impegno da Lei profuso nel progetto HerniCantus per la riscoperta e la promozione del patrimonio musicale e delle tradizioni della Ciociaria. – così recita la targa tra le sue mani. 

In particolare Paolo Brigo e Fabrizio Di Stante, ci tengono a sottolineare il lavoro di costante ricerca musicale fatto dagli Hernicantus per il recupero di feste tradizionali perdute: come “I Fochi De San Giuanni”, giunta oggi alla XI edizione. Accanto a questo è stato fondamentale premiare l’impegno profuso nei laboratori e nei seminari di musica e danze popolari, occasioni di incontro tra musici e danzatori di tutte le età. Attività che Luca Attura cura da diversi anni avvalendosi anche di artisti e professionisti nazionali. 

“Abbiamo dichiarato guerra all’abbandono scolastico!” così Luca lancia il suo grido di battaglia nell’impegno profuso in questo Festival, mentre i ragazzi delle scuole danzano a ritmo di Saltarello con i costumi ciociari. Luca Attura, che è anche insegnante di scuola media superiore, è laureato in Lingue e Culture Orientali e annovera un Dottorato di Ricerca in “Letteratura giapponese contemporanea”. Un ragazzo che incarna i valori educativi che ama riflettere sul suo territorio di origine e sulle generazioni che guardano al futuro. Passione, impegno e valori che vorremmo trasmettere a tutti i ragazzi che partecipano al progetto T.E.R.R.A.

 

Di Elsa Terenzi. 
Referente Comunicazione per il Progetto T.E.R.R.A.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK