Nell’officina del PIR, la “pozione” che manda in vacanza le formiche.

di

La "pozione" spruzzata sulle formiche

Ci ritroviamo, come di consueto, nel “sotterraneo degli apprendimenti”; oggi è l’ultimo appuntamento prima delle vacanze estive. Obiettivo di questo ultimo incontro è… mandare definitivamente in vacanza le formiche che hanno invaso la serra dell’Istituto.

La tavola è imbandita; cannella, chiodi di garofano, pepe, limoni ed aceto… .
Riempiamo una bacinella d’acqua calda e… prepariamo tutti insieme la pozione scaccia formiche!
Tutti al lavoro. Nei primi 10 minuti la stanza si riempie del dolce profumo della cannella e ed alla mente riaffiora subito il ricordo di alcuni dolcetti.

Continuiamo a sbriciolare la cannella, poi sul mortaio di legno pestiamo i chiodi di garofano l’aula e le mani sono sempre più profumate, versiamo il tutto nella bacinella con l’acqua calda e ci aggiungiamo il succo del limoni spremuti con vigore dai ragazzi, infine versiamo una discreta quantità di aceto, mescoliamo bene l’intruglio e … mammamia che odoraccio! La “pozione” è pronta! Ora non resta che filtrarla e travasarla negli spruzzini per poi spruzzarla abbondantemente sulle formiche.

Funzionerà??? I ragazzi sono tutti d’accordo, con quella puzza, se loro fossero della formiche, scapperebbero di sicuro!!!!

 

Di Rosita Balbo
#terracheincanta – orto terapia con Ass PIR

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Volta la carta: così il Liceo De André di Brescia crea un giornale online curato dagli studenti.

di

Scuola, cultura, territorio e attualità: a Brescia un giornale online viene pubblicato dagli studenti del Liceo De André. Obiettivo: combattere l’abbandono scolastico...

Orto terapia e ricette di Rosa ed Erik

di

Orto terapia, storytelling e ricette: l’articolo di Rosa e Erik. Stampando le magliette con elementi naturali. Rosa – La mia maglietta è...

Diluvio… di formaggio e birra; made in Valcamonica

di

Prima tappa il caseificio CISSVA di Capo di Ponte in Valcamonica. Dove, trasformati in Puffi da cuffiette, camici e copri-scarpe, si sono...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK