L’estate di S.C.AT.T.I.: insieme a bambini e ragazzi con attività ludico-creative fino a settembre

di

Estate 2020: un’estate inimmaginabile che nel tempo ricorderemo, un’estate fuori dall’ordinario che chiude un anno scolastico a dir poco complesso.

Il Progetto S.C.AT.T.I. con perseveranza, sana ostinazione e impegno quotidiano in questi difficili mesi non si è mai fermato ed è riuscito a garantire a bambini, bambine e adolescenti e alle loro famiglie una presenza costante e solida.

In tutte le città coinvolte nel progetto sono partiti i Centri Estivi, luoghi sicuri e protetti, organizzati nel pieno rispetto delle linee guida governative per garantire la massima serenità alle famiglie, alle scuole che ci ospitano nei loro spazi esterni, ai territori.

Grazie al contributo fondamentale di Impresa Sociale Con i Bambini, i nostri centri estivi resteranno aperti fino a settembre: laboratori espressivi e ludico-ricreativi per tornare con bambini e bambine alla presenza reale, per ricostruire relazioni positive, riscoprire il corpo, i corpi troppo a lungo rimasti isolati ed un nuovo modo di abitare lo spazio.  In vista poi del rientro a scuola, con ragazzi e ragazze ci prepareremo a questo importante e significativo passaggio, a questo ritorno ad una “diversa normalità”.

Fondamentale l’enorme lavoro quotidiano dei team dei partner territoriali. Attraverso le loro voci proviamo a restituire la bellezza del nostro prezioso (e faticoso) lavoro quotidiano.

A loro, alle scuole, alla comunità educante tutta va un ringraziamento speciale: la capacità di “stare” nel presente, nel cambiamento, la capacità di trasformarsi conservando immutati la qualità dell’intervento educativo, gli obiettivi, il patto di corresponsabilità educativa rappresenta un qualcosa di unico e prezioso.

 

Scalea/Praia a Mare – Ass. Gianfrancesco Serio

Abbiamo concentrato le attività estive in tre poli. Abbiamo formato i gruppi, nel rispetto del rapporto numerico prescritto nelle linee guida governative e delle procedure anticovid (grazie anche al supporto quotidiano della CRI), aggregando i beneficiari per fascia di età e cercando di mantenere in ciascun gruppo un equilibrio adeguato di bisogni educativi e specificità..

Abbiamo creato delle turnazioni, in modo da venire incontro alle necessità delle famiglie da un lato, e garantire, dall’altro, la disponibilità di un numero sufficiente di operatori e operatrici.

Abbiamo infine strutturato un’offerta formativa che tenga conto dei bisogni reali e contestuali dei beneficiari, alternando attività ludiche con attività più prettamente orientate al potenziamento e recupero scolastico.

 

Roma, Ponte di Nona – Coop. Santi Pietro e Paolo Patroni di Roma

Grazie alla collaborazione del VI Municipio, partner di progetto, non potendo svolgere le attività estive nei plessi delle scuole coinvolte, abbiamo avuto la possibilità di usufruire degli spazi di due scuole dell’Infanzia Comunali. Le attività proposte sono molteplici dal parkour alla fotografia, classi di bioenergetica e musica. Non mancano le attività sportive quali il calcio, e il basket. Abbiamo uno spazio interno per i giochi di società e le attività artistiche con l’utilizzo di materiali da riciclo. La nostra proposta comprende 2 gruppi uno dai 7 ai 10 anni e l’altro dagli 11 ai 14 anni.

 

Palermo, Zen – Ass. Laboratorio Zen Insieme

Visti i numerosi oneri a carico delle scuole (in termini di responsabilità) per gli adeguamenti anti-Covid, la maggior parte delle scuole di Palermo ha scelto di chiudere in estate. L’I.C. Sciascia è stata una delle pochissime scuole a mettere a disposizione i propri spazi, ma solo quelli esterni. Abbiamo dovuto provvedere al noleggio dei bagni chimici e delle colonnine d’acqua, e abbiamo firmato una convenzione sulle attività estive in cui, di fatto, ci prendiamo qualsiasi tipo di responsabilità, pur di riuscire ad avviare le attività. Siamo partiti il 7 luglio, i numeri crescono e le famiglie sono molto soddisfatte. Le attività spaziano dai laboratori di lettura a quelli di musica, dal giardinaggio alle attività creative/artistiche, dai giochi di gruppo alle attività motorie (calcio, pallavolo, atletica leggera) ed altre si aggiungeranno nelle prossime settimane.

 

Milano, Giambellino – Coop. Comunità del Giambellino

Grazie anche alla collaborazione del Comune di Milano, è stato possibile organizzare una proposta sicura e curata. Le attività sono rivolte a circa 100 tra bambini e bambine della primaria e ragazzi e ragazze della secondaria di primo grado. 

La proposta estiva è stata pensata per garantire un momento di incontro sereno, in cui fare esperienza di una piacevole vita comunitaria nel rispetto dei limiti imposti dal periodo di emergenza e quindi per cominciare a prendere dimestichezza con nuove regole, anche in vista del prossimo rientro a scuola.

Insieme a giochi, laboratori e uscite, vengono proposti momenti di rielaborazione delle emozioni e dei vissuti legati a questo delicato periodo.

Le famiglie hanno aderito alla proposta estiva di S.C.AT.T.I. con fiducia, collaborazione e grande senso di responsabilità.

Determinati, proseguiamo questa nuova avventura!

 

 

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK