“Rob.in”, grande successo all’Open Day del Cercat di Cerignola per conoscere il FabLab Sociale

di

NAO è il nome del robot dall’aspetto umanoide, utilizzato spesso in contesti scolastici ed extrascolastici per favorire l’inclusione sociale e formativa di bambini e ragazzi con bisogni educativi speciali o che vivono particolari situazioni di fragilità. Il suo incontro con gli studenti dell’ISS “Righi” e dell’IC “Don Bosco-Battisti” di Cerignola è stato davvero un successo di partecipazione, curiosità, domande. Merito dell’Open Day che nei giorni scorsi ha coinvolto studenti e docenti delle scuole, e tutti gli attori della Comunità Educante. L’iniziativa si è svolta negli spazi del CERCAT di Cerignola, nell’ambito delle attività formative destinate alla Comunità Educante previste dal progetto “Rob.in – Robotica educativa inclusiva per minori con Bisogni Educativi Speciali”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, promosso da ESCOOP– European Social Cooperative – Cooperativa Sociale Europea – sce. I percorsi di formazione – del tutto gratuiti – sono rivolti a Educatori e Youth workers, Docenti/Professori, Genitori, operatori di ETS, Cittadini e sono focalizzati sul tema “Discipline STEM & Robotica educativa”, sullo sviluppo e l’utilizzo di ambienti di apprendimento inclusivi basati su tecnologie robotiche.

L’Open Day, dunque, è stata un’occasione per far conoscere meglio le opportunità offerte dalla didattica che si avvale delle tecnologie digitali, che stimolano i livelli di apprendimento e sviluppano nei minori anche relazioni significative con i pari e con gli adulti di riferimento. All’incontro erano presenti Maria Dibisceglia, vice-sindaco, assessore comunale alle Politiche Socialip Presidente Coordinamento Istituzionale Ambito Territoriale di Cerignola, gli studenti dell’ISS “Righi” e dell’IC Don Bosco-Battisti di Cerignola, e gli operatori di ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, partner del progetto. Per quanto riguarda le attività formative, invece, si svolgono lungo un calendario che va dal 24 ottobre al 15 novembre 2022 a Cerignola presso il FAB LAB Sociale sito al CERCAT – Via Urbe (angolo Via La Spezia). Le lezioni – della durata di 80 ore (con modalità in presenza e a distanza) – sono tenute da esperti di ENEA, calibrandole sulle competenze dei partecipanti.

Le attività formative, quindi, riguardano le conoscenze di base della robotica educativa, le tecniche di prototipazione e stampa 3D, arduino e raspberry, cenni di elettronica e linguaggi di programmazione, elaborazione di immagini e tecniche di visione artificiale e altri temi

Per informazioni ed iscrizioni è possibile consultare il seguente link:
https://bit.ly/3VUKPcr oppure telefonare ai seguenti numeri telefonici: 0885 425370 – 320.2931427 o infine inviare una mail a robin.segreteria@gmail.com. Per avere ulteriori notizie è possibile visitare la pagina facebook: Cercat

Il progetto “Robin”, dunque, ha la finalità di agganciare i minori a rischio di abbandono scolastico precoce o in dispersione scolastica, in particolare minori con Bisogni Educativi Speciali, e le loro famiglie, attraverso le attività e le metodologie della Robotica educativa inclusiva per prenderli in carico e creare le condizioni per riportarli a scuola. La rete di “Rob.in” sostenuta da Con i Bambini è composta da ESCOOP – European Social Cooperative – Cooperativa Sociale Europea – sce (ente capofila del progetto); Comune di Cerignola, Associazione Europea Solidale ONLUS; Cantieri di innovazione sociale impresa sociale Società cooperativa sociale; ENEA – Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; I.C. “Dante-Galiani” di San Giovanni Rotondo; I.P.S. “Cabrini” di Taranto; I.C. “Don Bosco Battisti” di Cerignola; Iress Soc. Coop; Naps Lab srls.

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Rob.in”, bilancio positivo per il Natale al CERCAT di Cerignola che ha coinvolto i minori in giochi ed attività

di

Hanno assistito a giochi di prestigio ed a proiezioni cinematografiche. Hanno partecipato a tombolate e Feste di Comunità aperte a tutta la...

ENEA, l’innovazione della robotica per contrastare l’abbandono scolastico

di

Elementi di robotica applicata inseriti nelle attività di laboratorio delle scuole per facilitare l’apprendimento di materie scientifiche e dell’inglese e contrastare i...

Taranto, il murales che diventa segno della comunità educante che si prende cura dei suoi ragazzi

di

«E’ un segno di comunità. Così è stato definito dall’Acri, l’Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio, che ha voluto questo...