Reggio Calabria, avviati i laboratori del Creative learning

di

La psicologia della salute, oggi, riconosce che la sola prospettiva della prevenzione dei comportamenti a rischio va ricollocata nell’ambito dell’abilitazione e promozione di competenze sociali e di comunità. La scuola dunque riorganizza il proprio mandato istituzionale in funzione di questo e adotta percorsi di crescita a tutti i livelli affinché la salute venga percepita come il progressivo innalzamento dei livelli di consapevolezza di sé e di controllo sui processi. Questo accade presso l’Istituto Comprensivo “O. Lazzarino” con sede centrale a Gallico Marina, Reggio Calabria, che ha accolto con entusiasmo l’idea di poter dedicare parte delle ore curriculari al progetto Ribes, attuato  da Cooperativa Marta, con l’azione, e non solo, del Creative learning. Sono stati avviati infatti, i laboratori previsti all’interno della suddetta azione incentrati tutti su un unico obiettivo: far si che i ragazzi che ne beneficiano possano affrontare un processo trasformativo che li porti ad essere in grado di “sapere, saper fare, essere”.

Il laboratorio Stem prevede un primo approccio a quella che è la programmazione informatica. Il “coding” infatti, ha lo straordinario potere non tanto di formare una generazione di futuri programmatori, ma di educare al pensiero computazionale, quindi alla capacità di risolvere i problemi applicando la logica che poi potrà essere utilizzata nella vita di tutti i giorni.
Il laboratorio delle life skills si affaccia su quelle che sono le problematiche tipiche della fase di crescita e si occupa: della gestione dello stress, delle emozioni, la consapevolezza del prendere decisioni, sviluppare il pensiero creativo.

Il laboratorio linguistico culturale immagina un viaggio alla ricerca e alla ri-scoperta del proprio territorio, delle risorse e delle potenzialità dello stesso e alla conoscenza di tradizioni e di storia, di personaggi e di eroi.
Il laboratorio di cittadinanza attiva invece stimola il senso di responsabilità per il bene comune e fa fare esperienza di cittadinanza attiva, positiva e soprattutto propositiva.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK