Ri-Belli, lavoro di rete

di

L'attività dell'associazione Lauretana di Vittoria nel progetto Ri-Belli

La sinergia come chiave per iniziative partecipate, all’insegna dell’entusiasmo.

Maria Rita La Ferla, counselor dell’Associazione Lauretana di Vittoria, ci parla degli aspetti più importanti emersi nel corso delle iniziative organizzate per genitori e adolescenti.

“Un aspetto che mi ha colpito, in particolare, all’interno del progetto Ri-Belli, è, sicuramente, la sinergia che si è creata, progressivamente, sia all’interno del gruppo, sia tra i partecipanti alle iniziative che tra i membri dell’equipe.

Il lavoro di rete e la complicità che si crea tra noi colleghe, analizzando difficoltà e aspetti positivi del lavoro che abbiamo affrontato, ci stimola tantissimo, in particolare perchè ci troviamo di fronte alle persone, alle loro difficoltà, ai loro problemi e il nostro sostegno diventa importante.

La pandemia, peraltro, ha isolato molto le persone, ed affrontare, spesso in solitudine, tematiche delicate e particolari, in ambito familiare; l’occasione data dai laboratori ha sicuramente dato una risposta in questo senso, alle loro esigenze, aspetto che, del resto, è stato segnalato dagli stessi partecipanti come un punto di forza delle iniziative che abbiamo portato avanti all’interno del progetto”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Famiglia e comunicazione, contro la dispersione

di

Progetto Ri-Belli, incontro ad Acate con il Comune e la Scuola per la programmazione di azioni contro la dispersione scolastica

Ri-Belli, un percorso di crescita insieme

di

L'attività dell'equipe impegnata nell'istituto Psaumide di Santa Croce Camerina. Numerosi i risultati ottenuti, tante le iniziative in programma da settembre

Essere autenticamente Ri-Belli

di

Alessia Campo, animatrice del Laboratorio Fotografico di Ri-Belli, ci racconta le sue impressioni per la prima parte dell'azione

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK